Menu

Serve del Focolare della MadreS.H.M.

sierva rezando

-La Serva del Focolare vive una spiritualità di identificazione con Gesù Cristo e di trasformazione in Lui dal seno immacolato della Vergine Maria.

-Abbiamo inoltre una spiritualità “di santuario”, cioè facciamo in modo che la nostra anima sia un santuario esclusivamente di Dio dove si realizza l’alleanza con il Signore e con Maria, dove Ella stabilisce il Suo Trono, distribuisce i Suoi tesori e opera miracoli di Grazia.

virgen zurita

- La Serva, inoltre, si prepara ad essere un Regalo del Signore a Sua Madre. Nostra Madre diventa per noi un Modello di Regalo per il Signore e per questo dobbiamo imitare le Sue disposizioni e attitudini interiori di donazione, di carità, di abbandono nelle mani di Dio.

-Abbiamo una spiritualità carmelitana, ossia l’unione con Dio attraverso i “niente” di S. Giovanni della Croce, al fine di essere manifestazione della gloria di Dio. Tale svuotamento è riempirsi di Dio, un lasciare che Egli operi in noi. Sull’esempio del profeta Elia a qualunque costo vogliamo obbedire allo Spirito Santo con prontezza e consapevolezza, ricercando la fedeltà e la salvaguardia dell’Alleanza con l’Unico Vero Dio e il ristabilimento della purezza della fede, sebbene questo possa significare la morte.

siervas-rezandoCome caratteristica peculiare di questa spiritualità desideriamo imitare le virtù della Vergine Maria, centrando la devozione sull’imitazione e sull’intimità con Lei.

-Proprio della nostra spiritualità è anche il vivere la fiducia, l’abbandono in Dio e la disponibilità totale, sempre disposte ad andare dove il Signore ci voglia mandare attraverso l’obbedienza.

- Noi Serve del Focolare siamo una famiglia spirituale che non si definisce per la sua attività ma per il suo essere particolare, in accordo con il suo carisma nella Chiesa.


6Le nostre 3 caratteristiche

Noi Serve ci sforziamo di avere queste tre caratteristiche particolari:

- La vera allegria.
- L’unità tra le Sorelle.
- L’amore disinteressato per la Chiesa.


La vita comunitaria

vida comunidad2La vita comunitaria, che è prefigurazione della Città celeste e della gloria della Risurrezione, è essenziale nelle Serve, e non deve essere finalizzata a noi stesse ma alla Chiesa e a tutti gli uomini.

La nostra comunità, Cenacolo di carità, si deve costruire sotto il soffio dello Spirito Santo e la protezione materna della Vergine Maria. L’ambiente in cui cresce la vita in comune è quello della carità, poiché siamo una comunione fraterna ed una comunione d’amore.

vida comunidad1

Uno degli elementi più importanti della nostra vita comunitaria è il silenzio, che è non un tacere per svuotarsi, bensì un tacere per ascoltare Dio ed unirci di più a Lui. Noi Serve osserviamo il silenzio dalla sera con la recita dei vesperi fino alla mattina seguente dopo l’orazione. Durante i pasti viene fatta comunitariamente una lettura spirituale, oltre la mezz’ora quotidiana di lettura personale.

Ogni mattina facciamo un’ora di meditazione con il Santissimo esposto e mezz’ora nel pomeriggio. Recitiamo quotidianamente il Rosario e alle feste di Nostra Madre e alla loro vigilia lo recitiamo con maggiore solennità. Nella notte tra il giovedì e il venerdì adoriamo il Santissimo a turni, unendoci alle sofferenze di Gesù Cristo nella Sua Passione. Per questo, dovunque andiamo, cerchiamo di introdurre - o, in molti casi, ripristinare - l’Adorazione eucaristica nelle parrocchie, convinte che Dio è vivo, è attivo e continua a convertire gli uomini. Il nostro compito principale è avvicinare all’Adorazione dell’Eucaristia bambini, giovani ed adulti, al resto ci pensa il Signore. Mensilmente abbiamo un giorno di ritiro e annualmente gli Esercizi Spirituali in silenzio.

 

 

Suor Clare

Hermana Clare

Mai dimenticare tutto ciò che hanno sofferto per me.

Non so spiegare la gioia e il desiderio entusiasta che ho di soffrire per il Signore. Tutto mi sembra poco.

Reti sociali

Cerca

Choose Language