Menu

Serve del Focolare della MadreS.H.M.

La nostra “Genesi”: inizi del Focolare – 1982

1

Frutto del lavoro apostolico di Don Rafael Alonso Reymundo, sacerdote diocesano di Toledo, il 29 luglio 1982 davanti alla tomba di San Pietro a Roma, come segno di fedeltà al Papa e alla Chiesa Cattolica, sei ragazze si impegnarono a vivere una vita profondamente cristiana, con una disponibilità totale alla volontà di Dio. Così fondarono il gruppo apostolico del “Focolare della Madre della gioventù”, avendo come missioni la difesa dell’Eucaristia, la difesa di Nostra Madre, specialmente nel privilegio della Sua Verginità e la conquista dei giovani per il Signore.

2Nel dicembre 1983 ebbe inizio anche il ramo maschile dei giovani.

Nel frattempo il Focolare della Madre della gioventù, composto da ragazzi e ragazze di varie età, andò maturando e aumentando di numero. Alcune di queste giovani si sentirono chiamate a vivere il carisma e le missioni del Focolare con una consacrazione totale.

Il frutto maturò. Inizi delle serve – 1984

3

Il 22 settembre 1984 tre giovani iniziarono in modo silenzioso questa nuova esperienza di vita consacrata, la “Serve del Focolare della Madre”. Per cinque anni vissero in un appartamento a Madrid con altre ragazze, mentre compivano gli studi universitari e maturavano nelle loro aspirazioni.

4_r2_c2

Nel luglio 1988 Don Rafael Alonso Reymundo, professore di geografia e storia, si trasferì a Santander con il permesso firmato dal suo Vescovo per insegnare in un liceo di Santander. Lì conobbe provvidenzialmente Padre Jeremías Rodríguez Pastrana C.P., allora delegato delle Religiose di Vita Attiva di tale diocesi. Don Rafael gli parlò delle ragazze che stavano iniziando questa nuova forma di vita consacrata. P. Jeremías lo incoraggiò a presentare gli Statuti per la loro approvazione e a far trasferire le giovani nella diocesi di Santander. Questo avvenne il 24 gennaio 1989.

Alcuni mesi più tardi il Vicario Generale della diocesi Don Carlos Osoro Sierra, attuale Arcivescovo di Madrid, e P. Jeremías celebrarono la S. Messa nell’appartamento, dove le giovani si erano trasferite provvisoriamente, vi lasciarono il Santissimo.

Un passo decisivo: i voti nella Casa della Vergine

5L’8 settembre 1989 le prime tre Serve fecero i voti privati per tre anni a Nazaret davanti al Delegato delle Religiose di Vita Attiva, P. Jeremías Rodríguez Pastrana e con il permesso orale dell’allora Vescovo di Santander, Sua Eccellenza Mons. Juan Antonio del Val Gallo.

6


Un po’ alla volta si unirono a loro altre giovani che pure desideravano seguire questo nuovo stile di vita.

Anche all’interno del ramo maschile sorse il desiderio di una consacrazione totale, per cui l’8 settembre 1990 nacquero i Servi del Focolare della Madre.

La Chiesa ci appoggia: l’approvazione delle Serve

7

Cercando l’appoggio della Chiesa i Servi furono accolti nel 1994 nella diocesi di Cuenca, in seguito ad un incontro con Sua Eccellenza il Vescovo Mons. José Guerra Campos. Essi stabilirono la loro sede a Priego (Cuenca). Lì il parroco chiese loro se conoscevano alcune religiose che potessero gestire un piccolo ospizio per anziani. Gli parlarono delle Serve e dopo vari incontri si stabilirono a Priego nell’ottobre del 1994. Le Serve presentarono gli Statuti a Sua Eccellenza Mons. José Guerra Campos, che l’8 dicembre 1994 approvò il Focolare della Madre come Associazione Pubblica di fedeli, Istituto religioso in formazione.

Le nostre comunità

8

A partire da allora sono aumentate le vocazioni e sono state aperte nuove case, in modo tale che attualmente le Serve del Focolare della Madre contano più di un centinaio di consacrate di undici nazionalità diverse: Stati Uniti, Spagna, Ecuador, Irlanda, Italia, Canada, Nicaragua, Messico, Repubblica Ceca, Inghilterra e Singapore. Abbiamo 15 comunità: otto in Spagna, tre in Italia, una negli Stati Uniti e tre in Ecuador.

In ogni comunità si portano avanti diversi tipi di apostolato e di attività. Visita la nostra pagina web sulle Comunità!

 

Pagina attualizzata il 25 novembre 2016

 

Suor Clare

Hermana Clare

Mai dimenticare tutto ciò che hanno sofferto per me.

Non so spiegare la gioia e il desiderio entusiasta che ho di soffrire per il Signore. Tutto mi sembra poco.

Reti sociali

Cerca

Choose Language