Menu

Presentazione

Hna Zdenka

"Ora sono felice come non mai, sono anche più innamorata che mai e ho la certezza assoluta che continua ad essere Lui a condurre la mia vita, a volte soavemente, tanto che quasi non si nota, e altre volte con forza cambiando la mia rotta. Conoscere Dio è la cosa migliore che è avvenuta nella mia vita. Grazie, Signore, grazie."

Nome di Religiosa: Suor Zdenka Maria del Crocifisso e della Vergine Madre
Data di ingresso nelle
Serve: 8 dicembre 2004
Età al momento dell’ingresso nelle Serve:
24 anni
Città e paese di origine:
Repubblica Ceca
Data dei voti perpetui:
8 settembre 2012
Comunità attuale:
Alcalá de Henares, Madrid (Spagna)
Indirizzo e-mail: 
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
Zdenkaykristen

 

Testimonianza completa

HZNon ho mai voluto essere suora. Mai! Fino all'età di 23 anni non lo avevo mai né desiderato, né immaginato e neanche pensato. Se qualcuno mi avesse detto: "Senti, se un giorno diventassi suora, che cosa succederebbe?" Gli avrei detto che era proprio matto, completamente matto. Conoscendo la vita che conducevo era impossibile diventare suora. Però i piani del Signore e i Suoi pensieri sono molto superiori ai nostri, tanto che Egli un giorno decise di far fare un cambiamento molto grande a tutta la mia vita.

A quel tempo studiavo all'Università, avevo un fidanzato (era una cosa seria, eravamo insieme già da anni), non avevo fede, così che vivevo come vivono le persone che non hanno fede, della dottrina cattolica sapevo poco o nulla, né so se sarei stata in grado di dire i dieci comandamenti. Dio non aveva niente da dire nella mia vita, non ero contro di Lui, ma ero soprattutto indifferente. Semplicemente pensavo che non esistesse.

Mi offrirono una borsa di studio per fare l'Erasmus a Santander (Cantabria, Spagna) per nove mesi. Accettai e con 23 anni da compiere arrivai in Spagna. All'inizio non mi trovavo per niente bene, non conoscevo nessuno, avevo nostalgia del mio fidanzato, dei miei amici, della mia famiglia, della mia terra, di tutto. Santander non mi piaceva per niente. A una delle prime lezioni conobbi l'attuale S.lla Sara (SHM), che allora era postulante. Parlammo di qualcosa riguardante gli studi, e poi ella vide che portavo una piccola croce d'oro (un regalo di mia sorella) e mi domandò: "Sei cattolica?" Pur non volendo dire che non lo ero e che non mi interessava minimamente, sentii dire a me stessa: "No, però sono alla ricerca". Io non lo volevo dire, ma semplicemente mi uscì questa risposta. Era il Signore che si stava facendo sempre più presente nella mia vita, anche se io ancora non me ne accorgevo. Sara mi presentò ad un'altra serva (S.lla M. Luisa), che divenne poi la mia guida fino alla conversione. Alla mi lasciò il libro di Jorge Loring "Per salvarti", perché lo leggessi. E io leggendolo un po' alla volta, cercando di riflettere e assorbire quello che diceva cominciai a credere in Dio. Iniziai a sentire in me un desiderio sempre più grande di conoscere questo grande Misterioso per me, di conoscere la Verità, non migliaia di verità ma la Verità, l'unica che non cambia.HZ

Successivamente conobbi la comunità delle Serve del Focolare della Madre e il suo fondatore don Rafael Alonso. Conoscerli significò per me l'apertura di un nuovo mondo, un mondo più puro, molto più sincero, molto più trasparente e molto più pieno di amore alla verità di quello che conoscevo fino a quel momento. Poi tutto fu un processo più o meno rapido, li conobbi in ottobre, in dicembre chiesi il battesimo e iniziai a seguire una catechesi intensiva, perché il grande giorno sarebbe stato la Vigilia della Resurrezione, che quell'anno cadeva il 10 aprile.

Ebbi molte lotte, da un lato Dio mi attraeva moltissimo, scoprivo cose prima sconosciute che mi riempivano nel più profondo della mia anima, sentivo che Dio mi chiamava ad una vita cristiana di verità e che lì avrei incontrato molta più felicità, ma...

Ero molto attaccata alla mia vita precedente, ai miei vizi, alle mie comodità, alle mie indipendenze, alla fine non ero ancora disposta a lasciare tutte le cose per Dio. Avevo paura, molta paura. Magari dello sconosciuto, di ciò che Dio poteva chiedermi di lasciare. Quasi non mi feci battezzare, alcuni giorni prima dissi che non mi volevo far battezzare, perché sapevo che non avrei vissuto secondo i comandamenti. Però Dio nella Sua grande misericordia non si dimenticò di me, né mi respinse per la mia stupidaggine, ma attraverso le Serve che mi invitarono ad un pellegrinaggio a Roma e pregarono molto per me, mi portò in una chiesa per mostrarmi e convincermi che io avevo fame e sete di Lui e che Egli era l'Amore, che tanto desideravo e cercavo.

Il 10 aprile Padre Rafael mi battezzò e in me rimase un grande desiderio di fare hnazdenka7quello che Dio voleva. Ancora non avevo sentito la chiamata alla vita religiosa. Mi sentii però chiamata a offrire un anno della mia vita, vivendo vicino alle suore e lavorando per il Focolare della Madre.

Aiutata dalla grazia del Signore e di Nostra Madre lasciai il mio fidanzato, che era una delle cose più dure, e tornai in Spagna. Due mesi dopo all'improvviso durante la preghiera sperimentai in modo molto forte che il Signore mi amava, però non come prima, ma come se fossi per Lui, solo per Lui ed Egli per me. Era come se Egli avesse preso il Suo manto e mi avesse nascosto sotto di Sé e così mi voleva far diventare Suo possesso. Quel giorno mi sarebbe piaciuto dirGli che io non volevo, però non osavo, chiaro, siccome è Dio... E più tardi mi costò ancora molta lotta l'accettare di diventare suora. L'incredibile diventa realtà per la grazia di Dio!

Ora sono felice come non mai, sono anche più innamorata che mai e ho la certezza assoluta che continua ad essere Lui a condurre la mia vita, a volte soavemente, tanto che quasi non si nota, e altre volte con forza cambiando la mia rotta. Conoscere Dio è la cosa migliore che è avvenuta nella mia vita. Grazie, Signore, grazie.

Suor Clare

Hermana Clare

Spunti di meditazione di suor Clare

Chiedi al Signore cosa vuole da te. SMETTI di fare ciò che vuoi, ciò che ti fa sentire bene, e INIZIA a fare la volontà di Dio... Solo allora incontrerai la vera felicità.

Reti sociali

Cerca

Choose Language

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok