Menu

NotizieNotizie del Focolare della Madre

Sulle orme di Pier Giorgio Frassati

piergiorgio larga

Pellegrinaggio di ragazze dal 19 al 20 ottobre 2019, Pollone (BL) e Torino, Italia.

piergiorgio1

Il 19 ottobre noi, delle ragazze di Lumezzane (BS) e due suore, siamo partite alle 16 da Brignano Gera d’Adda (BG) verso Pollone. La nostra prima meta era questa perché lì la famiglia di Pier Giorgio Frassati aveva una casa di montagna e lui andava lì durante le vacanze. Quando siamo arrivate abbiamo scaricato i nostri bagagli nel seminterrato della casa, dove abbiamo alloggiato per la notte. Poi un signore, Francesco, ci ha fatto il tour della casa. Abbiamo potuto vedere oggetti e vestiti che erano appartenuti a Pier Giorgio. Abbiamo visto anche la sua stanza. Francesco ci ha spiegato che Pier Giorgio stava in quella camera perché, pur essendo la più piccola, dalla finestra poteva vedere le montagne e il Santuario della Madonna di Oropa, che a lui piaceva molto. Francesco ci ha raccontato che Pier Giorgio aveva fatto un patto con il giardiniere della casa: Pier Giorgio, prima di andare a dormire, si legava una corda al polso e poi la lasciava scendere dalla finestra, e la mattina presto il giardiniere tirava la corda per svegliarlo, Pier Giorgio si alzava e, senza fare rumore, usciva di casa per andare a piedi al Santuario di Oropa. Andava lì a pregare o a Messa e poi doveva tornare alle otto del mattino, non poteva arrivare tardi alla colazione con la famiglia, perché i suoi genitori erano molto severi nella disciplina. In base a quanto ci hanno raccontato, per arrivare a piedi al santuario da Pollone si impiega un’ora e mezza. Questo vuol dire che, anche se Pier Giorgio era in vacanza, si svegliava molto presto per andare a pregare. Che esempio! Nella casa, in una stanza a fianco di quella di Pier Giorgio, hanno messo i mobili della sua stanza di Torino dove lui è morto.

piergiorgio2

Mentre le suore preparavano la cena le ragazze hanno avuto la possibilità di vedere meglio la casa e di giocare un po’. Dopo cena siamo tornate nella stanza che aveva i mobili della stanza dove Pier Giorgio è morto a Torino e abbiamo recitato un rosario con canti. È stato molto speciale. Poi abbiamo visto una parte del film di Pier Giorgio Frassati, ma siccome a quasi tutte si chiudevano già gli occhi, siamo andate a dormire. Il giorno successivo, dopo colazione, le ragazze hanno potuto esplorare il giardino della casa che non avevano potuto vedere il giorno prima per la pioggia e il buio. Poi siamo uscite di corsa con il pulmino per andare al Santuario di Oropa. Quando siamo arrivate c’era così tanta nebbia che non si riusciva a vedere il Santuario! Ma un po’ alla volta il cielo si è schiarito e abbiamo potuto ammirare il santuario e le montagne che lo circondano.

Prima della Messa delle 10.30 chi voleva si è potuta confessare e abbiamo fatto un po’ di preghiera mentale, grazie a dei brevi spunti di preghiera dati da Suor Sara basati sulla vita di Pier Giorgio, che ha vissuto le beatitudini. Dopo la Messa, anche se l’idea iniziale era di fare un’escursione in montagna come faceva Pier Giorgio, siccome pioveva, abbiamo deciso di andare a Torino. Lì abbiamo mangiato a Valdocco, dove Don Bosco ha fondato il suo primo Oratorio. Dopo il pranzo abbiamo visitato la Basilica di Maria Ausiliatrice e la chiesa di San Francesco di Sales. Non abbiamo potuto vedere la Cappella Pinardi perché era in restauro. Poi siamo andate a vedere il Cottolengo dove Pier Giorgio andava spesso ad aiutare i malati. Siamo andate anche al Santuario della Consolata e alla Cattedrale dove è sepolto Pier Giorgio e dove si trova la Sacra Sindone, anche se non era esposta. Ma era già arrivata l’ora di tornare a casa. Le ragazze sono state molto contente del pellegrinaggio. È piaciuta loro molto la casa di Pier Giorgio a Pollone e hanno imparato molto sulla sua vita. Chiediamo al Signore e a nostra Madre che noi e queste ragazze seguiamo l’esempio di donazione e di coraggio di Pier Giorgio Frassati che non aveva paura di difendere la sua fede e di metterla in atto.

Vedi album fotografico

Suor Clare

Hermana Clare

Persa in ospedale. Persa?

Sr. Kelai Reno : Suor Clare ed io percorrevamo il corridoio dell’ospedale, cercando di orientarci, quando, improvvisamente, vedemmo venire...

Reti sociali

Cerca

Choose Language

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok