Menu

NotizieNotizie del Focolare della Madre

Notizie 2010

Le Serve del Focolare della Madre sopravvivono a un diluvio di giovani

Questo è il titolo di uno dei principali quotidiani di Chone di lunedì 25 ottobre. La domenica, infatti, si è celebrata la Giornata provinciale della Gioventù, alla quale hanno partecipato circa 1800 ragazzi. Se ne prevedevano 800, ed erano già abbastanza, però con il passare delle ore il loro numero è andato sempre più aumentando.

La preparazione dell’evento, sia sul piano materiale che spirituale, è stato affidato alle Serve del Focolare della Madre di Chone, che sono andate casa per casa a raccogliere il necessario per dare da mangiare ai tanti partecipanti: riso, pollo, bevande… Ma non solo cibo… anche sedie, tavoli, tende. 

Grazie alla generosità di molte persone è stato possibile accogliere i giovani e dare così loro anche un sostegno spirituale. Va riconosciuto il grande sforzo di un gruppo di signore e ragazze nella preparazione dei cibi; sono state degne di ammirazione, lavorando tantissimo e in un impressionante ambiente di gioia e generosità.

Dopo tanta preparazione, è arrivato l’atteso giorno che sarebbe poi passato alla storia. A dare il benvenuto ai giovani è stato P. Patricio. Il Vicario della Pastorale, P. Manuel Cedeño, ha celebrato la Santa Messa e tenuto una buona omelia.

Dopo un momento di animazione, Henry e Viviana hanno offerto la loro testimonianza e ai presenti sono state ripartite ordinatamente le 1800 scodelle di riso colorato, con insalata e bevanda.

Alle 13.45 è giunto anche l’Arcivescovo Mons. Lorenzo Voltolini che ha poi diretto l’esposizione del Santissimo Sacramento. Ad accompagnarlo, alcuni sacerdoti e un gruppo di seminaristi. È stato il migliore momento della giornata. Tutti sono rimasti in rispettoso silenzio quando l’Arcivescovo è giunto con il Santissimo alla tavola che faceva da altare. Mons. Voltolini ha esortato i giovani presenti a scoprire la grandezza dell’Eucaristia. Davvero impressionante vedere la maggior parte dei giovani in ginocchio, di fronte a Dio, in ascolto.

La speranza è che tutti questi sforzi abbiano favorito l’avvicinamento dei giovani al Signore. La particolarità di questa giornata giovanile è stata l’Adorazione del Santissimo, che mai si era fatta prima. Il Vicario della Pastorale è rimasto molto colpito e ha proposto l’idea anche per i prossimi incontri con la gioventù. Un momento davvero propizio di incontro dei giovani con Dio, proprio ciò che si desiderava nel momento di organizzare la Giornata.

 

Rendiamo grazie a Dio!

Album fotografico

{jcomments on}

Suor Clare

Hermana Clare

Cambiare costa e lottare stanca!

Karolina Vera: È una lettera che Sr. Clare mi consegnò sabato 9 aprile 2016, proprio una settimana prima del terremoto.

Reti sociali

Cerca

Choose Language

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok