Menu

NotizieNotizie del Focolare della Madre

Notizie 2012

Missione Eucaristica a Macael

Noi Servi del Focolare della Madre ci sentiamo molto orgogliosi di aver fatto la nostra prima missione Eucaristica, diretta da Padre Felix López e Padre Henry Kowalczyk  a Macael, un paese nella provincia di Almeria (Spagna)

 

Nei primi tre giorni abbiamo visitato un po’ il paese e siamo stati ricevuti con grande affetto da parte di tutti.

 Andavamo porta a porta, aiutando il parroco a realizzare il suo desiderio: portare l’amore di Gesù presente nell'Eucaristia a tutto il paese e condurli a Lui per consolarlo come una grande famiglia parrocchiale. Abbiamo portato la SS. Eucaristia anche agli ammalati. In uno dei quartieri, ci hanno invitato a prendere un aperitivo insieme e ci hanno mostrato il mantello di S. José Obrero, una vera dimostrazione della fede profonda dei residenti.

 

I pomeriggi facevamo la catechesi per la prima comunione e post comunione. È stata un'esperienza fantastica che ci ha insegnato tantissimo. Abbiamo visitato tutti i gruppi  di catechismo per dare la possibilità a tutti di conoscere i missionari eucaristici e per scambiare qualche parola.

Abbiamo tenuto un incontro anche con i catechisti, non solo per parlare con loro ma anche per promuovere l’unione parrocchiale.

Venerdì pomeriggio, dopo la Messa, abbiamo fatto la Via crucis insieme a tutti: i giovani portavano la croce e i bambini con gli altri fedeli partecipavano con le preghiere.

Sabato è stata una giornata pienissima. Abbiamo visitato il Focolare degli anziani. P. Oscar, insieme al parroco ci ha portati alla residenza degli anziani e lì abbiamo cantato per i residenti. Senza timori e riserve ci hanno fatto sentire come a casa nostra con la loro personalità aperta e centrata in Cristo.

 

Abbiamo salutato tutti, in questo grande edificio a cinque piani, con le braccia aperte e consolandoli con frasi del Vangelo e regalando immaginette della Vergine del Rosario, patrona di Macael. La nostra visita si è conclusa con la celebrazione della S. Messa e con il Sacramento dell'Unzione degli ammalati per dare un po’ di speranza e sollievo a tutti quegli anziani. 

Abbiamo partecipato anche alla trasmissione radio che si è prolungata per più di un ora. Con grande sorpresa abbiamo scoperto che si trattava di una stazione radio che trasmetteva non solo a Macael ma anche nei paesi vicini. “Che consiglio darei ai giovani di oggi?” Non e una domanda facile… però senza dubbio vale la pena di provare a dare una risposta per aiutare i giovani a vedere la luce di una vita centrata in Cristo Gesù. Lo stesso tema è stato il fulcro del nostro incontro con i giovani, che si è arricchito della testimonianza di P. Henry, che ha sottolineato la bellezza della vocazione al matrimonio.

Alcuni sono stati più attenti degli altri, alcuni più aperti degli altri: noi speriamo di aver messo le basi necessarie per una vita di coerenza.

Nello stesso sabato abbiamo visitato anche altri paesini ed è stato un vero piacere. Alla gente piace tantissimo incontrare dei missionari, però ci siamo accorti che c’è tanto lavoro da fare in questi piccoli giardini del Signore. Abbiamo visitato il monastero di Nostra Signora, dove è conservata una bellissima icona della Vergine con la luna sotto i piedi e una corona di stelle.

Domenica è stato un gran giorno. Abbiamo unito le due Messe che si celebrano normalmente separatamente: la chiesa era colma di gente e le campane suonavano.  P. Felix ha tenuto l’ultima omelia della missione nel giorno della festa di S. Massimiliano Kolbe. Usando gli esempi dei vari santi, ha parlato di quanto è importante dedicare e regalare la nostra vita a Cristo, come Lui l’ha regalata a noi. Ci ha sorpresi vedere tra la folla una marea di facce nuove, a parte quelle che avevamo già conosciuto durante tutta la settimana. Tutti i gruppi che si erano riunIti prima erano presenti, però abbiamo una menzione speciale per il gruppo dei chierichetti che ci hanno aiutato durante le Messe di tutta la settimana.

Nell'uscire, abbiamo formato due file lunghe e abbiamo iniziato la processione Eucaristica intorno alla chiesa per una quindicina di minuti. Con incenso e inni abbiamo dato onore e gloria a Gesù presente nell'Eucaristia. È stato il punto culminante della missione, dando vita a tutto quello che abbiamo provato a insegnare alla gente. Ci sono state emozioni fortissime a vedere la bellezza di questa dimostrazione di gratitudine per il Pane vivo, che è il centro della nostra adorazione.

Non esiste benedizione più grande per una parrocchia che  la gente che cammina insieme  a Dio, riconoscendolo come il nostro Padre Celeste, che ci ha donato il Suo Figlio per la nostra salvezza.

Gesù vive nel Santissimo Sacramento dell'altare.

Aspettiamo con gioia le future missioni eucaristiche.

 

Album fotografico{jcomments on}

Suor Clare

Hermana Clare

Persa in ospedale. Persa?

Sr. Kelai Reno : Suor Clare ed io percorrevamo il corridoio dell’ospedale, cercando di orientarci, quando, improvvisamente, vedemmo venire...

Reti sociali

Cerca

Choose Language

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok