Menu

NotizieNotizie del Focolare della Madre

Categoria: Dicembre

capilla-valenciaDal 5 al 9 dicembre si sono svolti gli esercizi spirituali nella casa delle sorelle di Torrent, in Valencia (Spagna), rivolti alle ragazze.

Vi hanno partecipato circa 25 ragazze, e sono stati diretti dalle Serve. Tutto ha avuto inizio mercoledì 5 nel pomeriggio, con la cena, qualche chiacchiera tra amiche che non si vedevano da tempo e l’opportunità di conoscerne si nuove. Dopo cena, nella cappella, nella quale avremmo passato la maggior parte del tempo, abbiamo aperto gli esercizi con una condivisione prima del silenzio, nell’attesa dell’arrivo di tutte le ragazze.

Attraverso la preghiera della Compieta e il canto del Salve alla Vergine, si è concluso il giorno e hanno preso il via gli esercizi. Alcune delle ragazze che non avevano mai fatto esercizi hanno inizialmente mostrato un po’ di perplessità nel dover mantenere il silenzio, ma con la grazia di Dio ci sono riuscite.

Ogni giorno, dopo la sveglia, ci recavamo in Cappella per salutare Gesù, pregare le orazioni della mattina; a seguire la colazione. Poi la Sorella ci dava alcuni punti per poter pregare alla presenza del Santissimo. Questo tempo di preghiera unito alla celebrazione della Messa è stato quello di maggior aiuto.

A continuazione, avevamo un po’ di tempo libero. Certo, dopo ogni attività avevamo un po’ di tempo individuale. Nella mattinata, c’erano due momenti di condivisione. Il pranzo alle 14.

Durante i pasti, le Sorelle leggevano il libro, “La gioia del dono: Montse Grases”, che si è rivelato di grande aiuto soprattutto nel mostrare che la santità è possibile. Racconta la vita semplice di una giovane catalana di diciassette anni, membro dell’Opus Dei, riportata da chi l’ha conosciuta. Montse ora è in processo di beatificazione.

Dopo i pasti, veniva lasciata un’ora per riposare, passeggiare, pregare il Rosario, leggere nella Cappella. Nel pomeriggio c’era un altro momento di condivisione, a volte due. Un Servo del Focolare veniva a celebrare la messa alle 19, anche se, arrivando prima, dava la possibilità di confessarci.

Dopo la Messa, pregavamo i Vespri e condividevamo di nuovo le nostre riflessioni, prima di andare in Sala da pranzo per la cena.

valenciaUn giorno abbiamo fatto la Via Crucis di San Giuseppe di S. Josemaría Escrivà. È stato il giorno in cui abbiamo riflettuto sulla Passione.

Il giorno 8 è stato dedicato alla Madonna e al Vespro abbiamo dedicato una veglia all’Immacolata. È stata molto bella e abbiamo adornato la Cappella con fiori e cantato canti alla Vergine.

Al trascorrere dei giorni, trovavamo sempre più piacere nel silenzio, ma gli esercizi ci sono sembrati molto brevi. L’ultimo giorno, domenica 9, prima del pranzo abbiamo chiuso gli esercizi con una riunione nella quale abbiamo condiviso l’esperienza e la testimonianza. La maggior parte delle ragazze ha detto che questi quattro giorni sono stati molto utili e significativi per conoscere meglio il Signore e quello che ha fatto per noi.

Dopo pranzo ognuna se n’è andata a casa, a Zaragoza, a Santander, a Barcellona, a Madrid, a Torrent, a Navarra...

Benedetto sia il Signore che ci ha fatto questo grande regalo!

- Miriam Ferrer Díaz

Suor Clare

Hermana Clare

Mi ha spinto a dire sì

Carmen Pérez (Spagna): La storia di Suor Clare mi ha aiutato molto in un momento di decisione. Vidi il documentario “O tutto o niente” proprio qualche giorno prima di fare un’esperienza vocazionale in un convento.

Reti sociali

Cerca

Choose Language

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok