Menu

NotizieNotizie del Focolare della Madre

Notizie 2012

Nessuno ha un amore più grande

nadieIl 27 dicembre si è riunito un gruppo di ragazze tra i 12 e i 16 anni con le serve del Focolare della madre della parrocchia di S.Apollonio a Lumezzane (Italia) per tre giorni di emozionante campo invernale.

Quale miglior modo per approfittare delle vacanze natalizie e prepararci al 2013?

Ci siamo ritrovate nel pomeriggio, noi di Lumezzane, ma le ragazze di Brignano (Beragamo, Italia) hanno trovato molto traffico e hanno potuto raggiungerci solo più tardi.

nadieIl tema del campo quest’anno è stato “Nessuno ha un amore più grande”. Abbiamo visto i primi due film delle “Cronache di Narnia”, basate sui libri di C.S. Lewis. Raccontano la storia di quattro fratelli inglesi (due ragazzi e due ragazze) che attraversando un armadio, si trovano improvvisamente in un mondo chiamato Narnia, nel quale dovranno affrontare numerose prove in aiuto del leone Aslan  contro la strega che sottomette il mondo stesso.

Il primo giorno, dopo aver preparato  biscotti americani con avena (oatmeal chocolate chips cookies), che erano davvero buoni, abbiamo visto “Il leone, la strega e l’armadio”. In seguito abbiamo commentato insieme e condiviso le nostre impressioni sul film; ciascuna è rimasta impressionata da un personaggio diverso. Chi lo aveva già visto in precedenza ci ha aiutato a capire la profonda simbologia che sta dietro la storia e i personaggi. Per esempio come Aslan il leone che dà la sua vita per salvare Edmund, uno dei fratelli, sia simbolo di Cristo che ha donato la sua vita per salvarci. Dopo la cena abbiamo fatto un gioco, basato sul film, con varie prove da superare. Hanno vinto le ragazze che hanno riempito i quattro troni di Cair Paravel.

Il secondo giorno, dopo un momento di preghiera e la messa, abbiamo trascorso la mattinata giocando a “Conquistare il castello” e a freesbee, nel canpo di calcio della nostra parrocchia. C’era bel tempo, stranamente per questa zona di montagna e per la stagione. Grazie a Dio!

nadieNel pomeriggio abbiamo cantato canti natalizi in spagnolo (villancicos) nell’asilo vicino a casa nostra, provando a capire e  sperimentare la allegri del Bambin Gesù. Coem sempre siamo usciti da lì ricevendo più di quello che abbiamo dato.

Una volta rientrati a casa, abbiamo visto il secondo film “Il principe Caspian”. Ci ha colpito tutte. In seguito abbiamo commentato ciò che ci ha colpito, come per esempio il tema dell’amore, della maturitò, del superamento delle proprie paure, e via dicendo.  Ci siamo rese conto che , come i quattro fratelli sono stati costretti ad apprendere diverse lezioni a Narnia per poi vivere nel mondo reale, così, anche noi, dobbiamo superare certe prove e approfittare di certi momenti di grazia o dolore delal vita per vivere sempre meglio.

nadieSfortunatamente è arrivato l’ultimo giorno e abbiamo dovuto concludere il nostro ritiro. Abbiamo vissuto giorni intensi. Abbiamo realizzato braccialetti di cuoio come ricordo del nostro campo invernale del 2012. Infine, prima di tornare a casa, abbiamo fatto un riunione finale  perché ciascuna delle ragazze potesse esprimere ciò che ha appreso o sperimentato nei giorni passati insieme.

Abbiamo partecipato tutti i giorni alla messa della parrocchia, scegliendo i canti. C’è stato anche tempo per la preghiera personale, per dare occasione al Signore di parlare alla nostra anima. Molte volte siamo sorde al suono della sua voce, a causa delle molteplici distrazioni: il cellulare, la musica, il computer.

Ringraziamo Dio per tutto quello che ci ha dato, in forma di luce, amiciczia, forza di vivere donando la vita agli altri. 

Album fotografico

Get the flash player here: http://www.adobe.com/flashplayer

Suor Clare

Hermana Clare

Cambiare costa e lottare stanca!

Karolina Vera: È una lettera che Sr. Clare mi consegnò sabato 9 aprile 2016, proprio una settimana prima del terremoto.

Reti sociali

Cerca

Choose Language

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok