Menu

NotizieNotizie del Focolare della Madre

Categoria: Dicembre

guadalupe

Celebrazione della festa della Madonna di Guadalupe a Chone, Manabí (Ecuador), 12 dicembre 2013.

Il giorno 12 dicembre abbiamo festeggiato la festa di Nostra Signora di Guadalupe, patrona di Latinoamerica e speciale protettrice del gruppo “Santuario di Vita”.

Quella mattina noi Serve di Chone e alcune ragazze ci siamo unite a una comitiva di macchine che accompagnavano in processione una bella immagine della Madonna di Guadalupe di un metro e mezzo di altezza. Siamo usciti dallo stadio di Chone in direzione Rancho Viejo, un ranch a un’ora di distanza in macchina. Dopo quarantacinque minuti siamo scesi dalle macchine, abbiamo sollevato in alto la Madonna e abbiamo iniziato a camminare pregando il rosario, cantando dei “viva” alla Madonna di Guadalupe e lanciando petali di rosa. La nostra meta era la cappella, ancora in costruzione, di Nostra Signora di Guadalupe a Rancho Viejo.

Si sta costruendo questa cappella in ringraziamento per la guarigione di una ragazza ammalata di cancro. Sua madre la aveva affidata alla Madonna di Guadalupe ed è guarita. Questo è stato il secondo anno in cui è stato fatto il pellegrinaggio. Inoltre Cecilia, la madre della ragazza, ha portato dei catechisti in questo luogo per poter preparare i bambini di questo ranch per ricevere i sacramenti.

Non appena arrivati alla cappella, ci stava aspettando un gruppo di 19 bambini e adolescenti che avrebbero ricevuto la loro Prima Comunione. L’ambiente era di festa. Come musica di fondo ci ha accompagnato il canto in onore della Madonna di Guadalupe lungo tutta la strada e l’amore verso la Vergine Maria si rifletteva nei volti. Tutto questo preparava il nostro cuore per festeggiare con gioia la festa di nostra Madre.

guadalupe

Abbiamo aiutato il parroco a organizzare la cerimonia. Mentre egli confessava i ragazzi e le ragazze che avrebbero ricevuto la Prima Comunione, suor Leticia -come buona messicana- ci ha raccontato la storia delle apparizioni della Madonna di Guadalupe all’indiano Juan Diego. Abbiamo fatto le prove dei canti con i fedeli e tutti abbiamo potuto godere di questa grande giornata.

Ci siamo esercitati pure nella pazienza, visto che, anche se la Messa era prevista alle 9 di mattina, non si è potuta iniziare se non alle 10.45.

Di ritorno a casa, i giovani del Focolare che ci avevano accompagnato hanno voluto festeggiare la Madonna di Guadalupe invitandoci a un pranzo buonissimo che prepararono rapidamente.

Il pomeriggio ci siamo riuniti con il gruppo “Santuario di Vita” per rinnovare gli impegni dei suoi membri. “Santuario di Vita” è un gruppo pro-vita  il cui scopo è difendere la dignità sacra di ogni vita umana dal suo concepimento fino alla sua morte naturale.

Abbiamo iniziato con la recita del Santo Rosario, seguito dal rinnovo degli impegni e
dall’entrata di altri due giovani. E abbiamo concluso festeggiando con una bella torta, decorata con il logo del “Santuario della Vita”. E siccome non era solo bella, ma anche buona, alcuni hanno fatto il bis, pur essendo a dieta…

Per concludere, Suor Leticia non ha voluto che trascorresse la giornata senza invitarci a cibo messicano.

Nostra Signora di Guadalupe, Madre del vero Dio per il quale si vive: prega per noi.

Suor Clare

Hermana Clare

Spunti di meditazione di suor Clare

Chiedi al Signore cosa vuole da te. SMETTI di fare ciò che vuoi, ciò che ti fa sentire bene, e INIZIA a fare la volontà di Dio... Solo allora incontrerai la vera felicità.

Reti sociali

Cerca

Choose Language

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok