Menu

NotizieNotizie del Focolare della Madre

Notizie 2015

Chiamare le cose con il loro nome

convis mostolesIncontro dei laici a Móstoles (Madrid), 17 gennaio 2015.

Il 17 gennaio 2015 noi Laici del Focolare della Madre di Madrid e di Móstoles ci siamo riuniti per il nostro incontro mensile nella Parrocchia di Nostra Signora del Rosario e della Speranza (Móstoles). Abbiamo dedicato la mattinata all’orazione, alla celebrazione dell’Eucaristia e della riconciliazione con Dio attraverso il sacramento della Confessione. Abbiamo mangiato condividendo, come buoni fratelli, ciò che ognuno aveva portato, con una lunga conversazione alla fine del pranzo, cosa che ci piace molto nel Focolare: è del tempo per conversare, per crescere nell’amicizia, per arricchirci gli uni gli altri con una buona conversazione.

Dopo pranzo abbiamo visto un video che le suore avevano fatto sulla malattia e sulla guarigione di Madre Ana. Però prima che finisse, siamo dovuti passare alla conferenza, perché il conferenziere della giornata, il Sig. José Maria Contreras, era già arrivato. José Maria Contreras si definisce, a livello professionale, come “Consulente nella formazione di Dirigenti e Risorse Umane, esperto in automotivazione personale” (http://www.jmcontreras.es), ma è, soprattutto, un uomo di fede, molto preoccupato per la problematica della famiglia nella società attuale. La sua conferenza ha toccato dei temi molto importanti affinché vi sia uno sviluppo buono delle relazioni all’interno della famiglia e in particolare tra marito e moglie. Ha parlato della psicologia dell’uomo e della donna, ha indicato i gesti di gentilezza a cui si deve fare attenzione per non logorare la relazione, ha spiegato qual è l’impatto che le relazioni prematrimoniali hanno sul futuro della coppia, ha parlato del cancro a cui porta il consumo della pornografia -soprattutto, ma non esclusiavamente- da parte dell’uomo…

convis mostoles2 Tutta la conferenza è stata molto ben basata sull’antropologia cristiana, sul senso comune e sul “chiamare le cose con il loro nome”, detto tutto con un linguaggio semplice, espressivo e senza sofisticazioni; diretto alla ragione e al cuore. Gli siamo stati molto grati per aver condiviso i frutti del suo studio e della sua riflessione con noi, perché veramente sono stati di grande beneficio per tutti.

Dopo aver congedato José Maria, abbiamo finito di vedere il video che avevamo iniziato e abbiamo riflettuto sulla testimonainza che avevamo ricevuto e sul valore della sofferenza e della malattia.

E con le pile “cariche” siamo andati a casa, ringraziando il Signore per il Focolare e per i fratelli e le sorelle che ci ha donato per condividere il cammino verso il Cielo.

Vedi album fotografico

Suor Clare

Hermana Clare

Commento di una protestante

Desideriamo mostrare l’impatto che la testimonianza di Suor Clare ha avuto su una persona che, per la sua formazione religiosa, non è a...

Reti sociali

Cerca

Choose Language

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok