Menu

NotizieNotizie del Focolare della Madre

Notizie 2015

Tutto viene da Dio

MisionesViaggio missionario in Ecuador di 7 ragazze dagli Stati Uniti e da Dubai. Dal 28 luglio al 5 agosto.

Tutto inizia dal cuore, ma tutto viene da Dio e ciò che Egli ha preparato per te. Se tu aiuti gli altri, aiuti te stessa e per questo si riceverà la ricompensa nel Regno di Dio.

Per me tutto è iniziato quando andai in Cambogia e vidi un bambino nudo che beveva dell’acqua da terra. Questo mi fece rendere conto che dovevo fare qualcosa… e così feci: gli comprai dell’acqua e poi ricevetti in cambio il sorriso più sincero che io abbia mai visto nella mia vita. Da allora quel sorriso non è mai scomparso dalla mia vita, dal mio cuore.

Io sono della Colombia, un paese in cui c’è ricchezza e povertà. Poi mi trasferii a Dubai, un luogo in cui il lusso e la ricchezza sono la meta principale, ma anche dove la gente si dimentica delle necessità degli altri e i poveri sono allontanati per evitare che i turisti “si distraggano”. Allora mi sono decisa a fare qualcosa, a lasciare da parte le parole e a convertirle in azioni. Mi sono recata in Ecuador, ed è stata una delle migliori esperienze della mia vita: poter avere un contatto reale con la gente, vedere e sentire ciò che fanno e in cambio ricevere quel sorriso che io stavo desiderando da anni. È stato, senza dubbio, un ricaricare le pile per la mia vita.

MisionesÈ stato fantastico conoscere e lavorare con altre ragazze pure spinte dalla grazia di Dio e umili di cuore, visto che questo ci ha permesso di fare amicizia e di conoscere le nostre necessità interiori e le nostre mete con l’aiuto delle suore, che sono state una benedizione per ognuna di noi. Sono sicura che esse hanno toccato i nostri cuori con le loro parole sagge e le preghiere costanti, portandoci in un ambiente spirituale, che ci incoraggiava a realizzare meglio le nostre missioni quotidiane.

Anche se è stata un’esperienza molto dura e piuttosto scioccante vedere le condizioni di vita di questa gente e come alcuni di loro stanno soffrendo, questo mi ha fatto rendere conto di quanto sono fortunata e di quanto posso fare per gli altri. Abbiamo avuto la grande opportunità di vedere un piccolo documentario di Madre Teresa che ha aperto la nostra mente e il nostro cuore a un nuovo modo di vedere questa realtà. Due delle sue molte frasi meravigliose sono state: “Non è tanto quello che fai ciò che conta, ma come lo fai”, riferendosi allo sforzo e all’amore che bisogna mettere in ciò che si fa, e la seconda: “Se vuoi amare, devi pregare per chiederlo”. Le sue parole ci hanno veramente aiutato ad apprezzare tutto ciò che stavamo facendo e a donarci completamente alla gente che incontravamo.

MisonesCredo che questo viaggio missionario ci abbia aiutato ad apprezzare e a valorizzare tutte le piccole cose di ogni giorno. Forse non possiamo dare tutto, perché la povertà è molto difficile da cancellare, come ha detto Madre Teresa, ma con i nostri cuori pieni di Dio e di umiltà, possiamo dare pace e ricevere il premio di Dio. All’inizio due delle principali difficoltà per le ragazze e per me sono state l’acqua fredda delle docce e la mancanza di aria condizionata, ma, man mano che trascorrevano i giorni, ci siamo rese conto che era la cosa meno importante di cui preoccuparci, visto che molte persone che abbiamo conosciuto non avevano né un materasso né una casa decente, altri erano completamente soli e altri non avevano soldi per comprarsi i vestiti. Ma una cosa che tutti avevano in comune era la gratitudine per tutto ciò che avevano, che era quasi nulla. Vedere che la fede in Dio era ciò che li spingeva ad andare avanti, è stato di grande incentivo per tutte noi.

Potrei dire che mi sono sentita più vicina a Dio adesso che non il resto della mia vita: anche se mia madre spesso mi ripeteva che mi avvicinassi di più a Lui, credo che questo dipendesse da me e dalla mia volontà di farlo. In Ecuador è stato come dare la mia mano a Dio, affinché mi guidasse e mi aiutasse ad amare me stessa e ad amare meglio gli altri. Non è stata solo la mia missione, è stata la missione di Dio quella di trasmettere il Suo messaggio attraverso le nostre azioni in questo viaggio meraviglioso.

Ringraziamo molto Dio e le suore che ci hanno accompagnato durante tutto il viaggio, colme della loro felicità totale e di un’energia incredibile, che ci hanno aiutato e hanno reso il nostro viaggio più che un’esperienza umana, una vera avventura.

-Geraldine

Ver álbum de fotos

Suor Clare

Hermana Clare

Persa in ospedale. Persa?

Sr. Kelai Reno : Suor Clare ed io percorrevamo il corridoio dell’ospedale, cercando di orientarci, quando, improvvisamente, vedemmo venire...

Reti sociali

Cerca

Choose Language

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok