Menu

NotizieNotizie del Focolare della Madre

Notizie 2015

GNG in Ecuador

EnglishCampGiornata Nazionale della Gioventù a Manta (Ecuador), dal 31 luglio al 2 agosto 2015.

Dopo due anni di riunioni di organizzazione, corsi di formazione e altri preparativi, c’è stata a Manta, Manabí (Ecuador), la IV Giornata Nazionale della Gioventù (GNG). Noi Serve del Focolare della Madre facciamo parte della commissione permanente della Pastorale Giovanile della Provincia di Manabí, per cui abbiamo partecipato in modo più intenso e con molto piacere, realizzando la nostra terza missione di conquistare i giovani a Gesù Cristo.

La Giornata Nazionale della Gioventù è iniziata il mercoledì 29 luglio con i volontari, che erano circa 500. Lì sono stati organizzati gli ultimi dettagli ed è stata completata la formazione che mancava loro per svolgere bene il loro ruolo di volontari, visto che la loro missione nella Giornata è fondamentale.

EnglishCamp

I giovani partecipanti sono arrivati il venerdì 31 luglio. I quasi undicimila giovani sono stati distribuiti nelle quattordici parrocchie di accoglienza. Ogni parrocchia si è incaricata di distribuire i partecipanti nelle famiglie. Accogliere i giovani nelle famiglie della parrocchia di solito è un’esperienza molto arricchente sia per le famiglie sia per i giovani.

Nel pomeriggio c’è stato un festival di accoglienza nelle parrocchie. Di sera c’è stato l’atto di inaugurazione nello Stadio Jocay di Manta, con la partecipazione delle autorità ecclesiastiche e civili, balli autoctoni e animazione. Così si dava ufficialmente inizio alla molto attesa Giornata Nazionale della Gioventù.

Il giorno successivo quattordici vescovi di varie diocesi dell’Ecuador sono stati suddivisi nelle quattordici parrocchie per dare una catechesi sul motto della GNG: “Beati i puri di cuore, perché vedranno Dio”. A continuazione ci sono state delle riunioni per gruppo. Alle undici c’è stata la Santa Messa in ogni parrocchia. Noi Serve abbiamo partecipato alla Messa nella Parrocchia dell’Addolorata, che ha accolto i giovani di Manabí, e così abbiamo potuto vedere i giovani del Focolare di Chone e di Playa Prieta, e ci siamo rallegrate molto per questo. davanti al loro Dio. Sempre quando è presente, l’Eucaristia riversa grazie nelle anime, e diamo fede che quella sera è stata una sera di incontro con Gesù Cristo.

EnglishCamp

Il giorno successivo è iniziato sulla stessa spiaggia con un festival missionario di testimonianze vocazionali e con animazione. Alle undici c’è stata l’Eucaristia di chiusura, presieduta da Monsignor Lorenzo Voltolini, Arcivescovo di Portoviejo. Grazie alla generosità di Monsignor Arregui, Arcivescovo di Guayaquil, abbiamo avuto la grazia di celebrare la Messa sull’altare che Papa Francesco aveva usato alcune settimane prima nel Parco Samanes di Guayaquil. È stata una Messa che pure ha mostrato la ricchezza delle culture dell’Ecuador, visto che c’è stata la partecipazione delle pastorali afro e indigena. Alla fine della Messa è stato annunciato che la prossima GNG sarà a Quito, ed è stata consegnata “la Croce dei giovani” a quelli che saranno i prossimi anfitrioni.

È vero che ci sono stati molti ostacoli da superare e che alcuni giovani hanno approfittato della GNG meglio di altri, ma senza dubbio è valso la pena ogni sforzo per portare avanti questa Giornata, anzi, è stato un onore il poter collaborare affinché Gesù sia più conosciuto e più amato. Dio e la Vergine Santissima sono stati presenti tutto il tempo e tutto è stato fatto con Loro e per Loro. Che questa GNG dia frutti di vita e di santità nell’anima di tutti i giovani che vi hanno partecipato. Nel pomeriggio, dopo una processione mariana attraverso la città pregando il rosario e il “Via Matris”, ci siamo riuniti sulla spiaggia Murciélago.

Lì è iniziata la veglia, in cui la “Croce dei giovani” è passata tra le mani di molti dei presenti. Era un momento per pensare e per riflettere sul grande amore di Dio verso ognuno di noi. I giovani venivano incoraggiati a confessarsi e, grazie a Dio, molti si sono potuti confessare.

EnglishCamp

Dopo la preghiera davanti alla Croce, il Santissimo Sacramento ha fatto il Suo ingresso. La commissione Lo portava a spalle su una portantina in un ostensorio che era alto quasi due metri, era accompagnato dai volontari, che facevano un corridoio di fiaccole. Secondo la testimonianza di molti giovani con cui abbiamo parlato, questo è stato il momento più impressionante di tutta la GNG. È stato veramente commuovente entrare con il Santissimo Sacramento e vedere una marea di giovani inginocchiati in preghiera davanti al loro Dio. Sempre quando è presente, l’Eucaristia riversa grazie nelle anime, e

Ver álbum de fotos

Suor Clare

Hermana Clare

Una vita piena

Peter Gallagher ( Stati Uniti ): Indipendentemente dalle circostanze, ella- per la grazia di Dio- assolveva obbedientemente i vari compiti...

Reti sociali

Cerca

Choose Language

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok