Menu

NotizieNotizie del Focolare della Madre

Categoria: Ottobre

virgen esperanzaPellegrinaggio al Santuario di Nostra Signora della Speranza e a Caravaca de la Cruz, Murcia (Spagna), 19 ottobre 2014.

Papa Benedetto XVI dice nella Lettera enciclica “Spe Salvi”: “È vero che chi non conosce Dio, pur potendo avere molteplici speranze, in fondo è senza speranza, senza la grande speranza che sorregge tutta la vita. La vera, grande speranza dell’uomo, che resiste Ltutte le delusioni, può essere solo Dio – il Dio che ci ha amati e ci ama tuttora «sino alla fine», «fino al pieno compimento»”.

Ebbene, è proprio questo ciò che abbiamo voluto fare nell’organizzare il pellegrinaggio a Murcia: proclamare la vera speranza e annunciare, come cristiani, che bisogna riporla in Colui che non delude mai, in Colui che non si perde mai e in Colui che è sempre assieme a noi: in Dio.

Ancora una volta le suore di Valenza e quelle di Macael ci hanno imbarcato in uno dei loro pellegrinaggi, in cui ci fanno svegliare presto, camminare, correre, avere sonno e, soprattutto, godere, sorridere, divertirci, emozionarci, pregare, crescere nella nostra fede e partecipare della grande gioia di essere cristiani e membri del Focolare della Madre.

virgen rosario

Quale luogo migliore per trovare la speranza rispetto a lì dove nostra Madre, la Madonna, apparve e diede nome a un santuario: il Santuario di Nostra Signora della Speranza, a Calasparra, provincia di Murcia.

Partimmo presto da Torrent (Valenza) e da Macael (Almeria), e dopo quasi tre ore di viaggio, ci incontrammo direttamente nel santuario. Fu una gioia vedere di nuovo i nostri amici e le nostre amiche di Macael e le suore che quest’anno sono lì. In totale eravamo 65 persone, tra Serve, Servi, Laici del Focolare e amici.

In primo luogo, visitammo il Santuario di Nostra Signora della Speranza, dove rimanemmo impressionati dalla bellezza del luogo, l’ambiente religioso e la fede con cui i pellegrini si recano a questo luogo. Come buona originaria di Murcia, Clara ci raccontò la storia dell’apparizione e della grande devozione che si ha nei confronti della Madonna. Dopo la recita del Rosario, potemmo visitare la stanza dietro l’immagine della Madonna, e coloro che poterono, ricevettero l’imposizione del suo manto, atto di grande emozione.

reunion murcia

Nostra Madre ci premiò con un giorno veramente estivo, e godemmo di un pranzo campestre stupendo, in cui, ancora una volta, le nostre amiche di Macael dimostrarono la loro generosità e la loro particolare abilità in cucina. Quando ti ritrovi con loro, non è un giorno per essere a dieta, ma piuttosto per godere e ringraziare nostro Signore per il cibo ricevuto.

Poi ci dirigemmo verso Caravaca de la Cruz per visitare la Basilica-Santuario della Santissima e Vera Croce, in cui celebrammo la Messa con Padre Henry e avemmo il privilegio di ricevere la benedizione con la reliquia della Vera Croce di Caravaca. Uno sente qualcosa di speciale quando ha davanti quel pezzettino della croce su cui morì nostro Signore. Juan ci spiegò che questo Lignum Crucis risale al XII secolo, quando un sacerdote di Cuenca la ricevette direttamente da due angeli mentre celebrava la Messa, su richiesta del Sayyid mussulmano Abu-Zait che, assieme alla sua corte, si convertì al cristianesimo contemplando un così grande avvenimento.

foto grupo

Quasi senza tempo per recuperare il fiato, scendemmo di corsa alla Chiesa di Nostra Signora del Carmelo, Monastero dei Padri Carmelitani Scalzi, fondato da San Giovanni della Croce. Lì ci aspettava un altro momento di raccoglimento, preghiera e devozione a una delle grandi figure della nostra storia religiosa. Questo luogo è uno dei templi giubilari nei quali si può ottenere l’indulgenza plenaria, su concessione del Papa Francesco, per l’Anno Giubilare Teresiano in Spagna (convocato a partire dal 15 ottobre 2014, con lo scopo di celebrare con solennità il V centenario della nascita di Santa Teresa di Gesù). Ringraziamo i carmelitani per averci offerto la loro casa e per averci lasciato pregare in un luogo così solenne.

E dopo questa giornata così intensa, in cui abbiamo visto colmate in abbondanza le nostre aspettative,era arrivato il momento del congedo, dei baci e degli abbracci e della promessa di un prossimo incontro.

Sono sicuro che siamo tornati a casa con la sicurezza che la speranza esiste e che, semplicemente, bisogna riporla in ciò che veramente vale la pena: in Dio.

Grazia al Focolare della Madre per aiutarci e guidarci lungo questo cammino.

-Di Pedro, LHM (Valenza, Spagna)

Ver álbum de fotos

Suor Clare

Hermana Clare

Spunti di meditazione di suor Clare

Chiedi al Signore cosa vuole da te. SMETTI di fare ciò che vuoi, ciò che ti fa sentire bene, e INIZIA a fare la volontà di Dio... Solo allora incontrerai la vera felicità.

Reti sociali

Cerca

Choose Language

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok