Menu

NotizieNotizie del Focolare della Madre

Notizie 2014

Incontro a Móstoles

convis santos1

Incontro di ragazze a La Aldehuela, Madrid (Spagna), dal 31 ottobre al 2 novembre 2014.

Durante il ponte di Tutti i Santi, noi, un gruppo di ragazze, assieme alla comunità di Serve del Focolare della Madre di Móstoles, ci riunimmo a La Aldehuela, a Perales del Río, in cui ci sono un convento delle Carmelitane Scalze e una casa per incontri.

Una volta arrivate lì, ci sistemammo nella casa. Per prima cosa ci fu una riunione su Halloween, visto che era il 31 ottobre e molta gente avrebbe festeggiato questa festa pagana e senza senso. Siccome avevamo dei dubbi, le suore risposero a tutte le nostre domande, sempre dicendoci la verità e facendoci vedere che non ci possiamo far trascinare dal mondo d’oggi. E quando si concluse la riunione, ci convertimmo in delle meravigliose cuoche preparando delle buonissime torte di mele, che divorammo come dessert dopo una cena abbondante e con molte risate.

convis santos2

E per concludere bene la giornata, dopo una piccola gincana basata su alcuni santi, durante la quale ridemmo moltissimo, ci fu un’Ora Santa per pregare per tutti i ragazzi e le ragazze che stavano facendo e che avrebbero fatto molto danno al Signore durante quella notte. Rimanemmo con Lui, consolandoLo e accompagnandoLo nella Sua solitudine.

Il sabato era promettente, visto che le suore ci avevano preparato un’ottima escursione che consisteva in trascorrere la giornata a Madrid. L’obiettivo della nostra escursione era visitare due chiese in cui riposano i corpi di due “Serve di Dio”, ragazze in processo di canonizzazione: Maria del Pilar Cimadevilla (maggiormente nota come Pilina), che morì all’età di 12 anni, e Alexia, che morì all’età di 14 anni. A tutte noi piacque moltissimo la loro vita e il loro modo di morire. Fu un buon modo per iniziare la giornata di Tutti i Santi, imparando molte cose su queste due ragazzine che presto, se Dio vuole, saranno proclamate sante.

chicas

E per il pranzo andammo a visitare delle suore di clausura, che ci ricevettero con affetto. Erano le Oblate di Cristo Sacerdote. Ci preprarono un aperitivo delizioso e ci ricevettero nel locutorio per ascoltarci e per poterle ascoltare. Fu una serata molto gradevole che si concluse con la recita dei vespri in latino con il Santissimo esposto. Anche se ci costò un po’ seguirlo, ci piacque moltissimo stare lì e poter sentire le suore cantare.

Dopo la dura giornata, camminando e visitando luoghi, arrivammo a casa nostra. Dopo cena, giunse l’ora di ciò che molte di noi aspettavamo con grande ansia: i giochi notturni! Ci divertimmo un sacco e ridemmo pure un sacco.

convis santos

Il giorno successivo commemorammo i fedeli defunti. Andammo all’Eucaristia con le Carmelitane, lì nel loro convento. E quando finimmo di fare colazione e di sistemare un po’ la casa, andammo a una proprietà vicina in cui ci invitarono a montare a cavallo. Fu bellissimo. Potemmo fare un giro, godere di molti cavalli e giocare a una partita di calcio.

E con ciò, si potrebbe dire che si concluse il nostro incontro, visto che dopo pranzo, partimmo ognuna per il nostro destino.

Ringraziamo Dio e nostra Madre, la Madonna, per averci dato tanto, nell’ambito umano e spirituale, e ci affidiamo a tutti i santi giovani la cui vita abbiamo conosciuto un po’ di più e dai quali abbiamo imparato molto. Adesso bisogna mettere in pratica tutto quanto abbiamo vissuto, che è la cosa più difficile, ma che è ciò che ha più merito. Santi e sante di Dio, pregate per noi!

Di Teresa García Serrano, HMJ

Vedi album fotografico

Suor Clare

Hermana Clare

Cambiare costa e lottare stanca!

Karolina Vera: È una lettera che Sr. Clare mi consegnò sabato 9 aprile 2016, proprio una settimana prima del terremoto.

Reti sociali

Cerca

Choose Language

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok