Menu

NotizieNotizie del Focolare della Madre

Notizie 2016

Pellegrinaggio a Javier

JavieradaPellegrinaggio a Javier per ragazzi, dall’ 11 al 13 marzo 2016.

Venerdì 11 marzo un gruppo di Servi del Focolare della Madre è partito da Santander per andare a Pamplona, dove si sarebbe svolto un incontro per ragazzi. Siamo arrivati nel pomeriggio. Lì, si sono uniti a noi ragazzi provenienti da diverse città della Spagna: Madrid, Barcellona, Saragozza e Huesca. Abbiamo cenato insieme e poi c'è stato un tempo di giochi prima di andare a riposare. Il giorno dopo ci sarebbe stata l'attività centrale di tutto l'incontro: la "Javierada".

La "Javierada" è un pellegrinaggio che si realizza ogni anno da diverse città della Navarra fino al castello di Javier, luogo di nascita di San Francesco Saverio. L'origine di questo pellegrinaggio risale al XIX secolo. Nell'anno 1885 un'epidemia di colera devastò la regione. Il popolo invocò San Francesco Saverio perché lo liberasse da quella terribile malattia, offrendo in cambio la promessa di andare in processione fino a Javier se la loro preghiera fosse stata esaudita. Il santo rispose alla supplica del popolo. Fu così che si realizzò la prima "Javierada".

In seguito ci sono state altre occasioni nelle quali si è realizzato questo pellegrinaggio: in famiglia, con la scuola, commemorando il centenario... Ma la "Javierada" non fu istituzionalizzata come evento annuale fino al 1940. Attualmente si svolgono diversi pellegrinaggi ogni anno durante il mese di marzo. Tra questi i più importanti sono due: quello della prima domenica di marzo e quello del sabato successivo.

javieradaSabato il nostro gruppo, dopo la colazione e un tempo di preghiera, è andato in macchina fino a Lumbier, luogo dove abbiamo cominciato il nostro pellegrinaggio. Lumbier si trova a circa 20 km dal castello di Javier. Siamo arrivati a Javier verso le 4 del pomeriggio, e alle 5 il pellegrinaggio si è concluso con la celebrazione della Santa Messa presieduta da Mons. Francisco Pérez, Arcivescovo di Navarra. Nella sua omelia ha incoraggiato i giovani a non aver paura della vocazione sacerdotale e religiosa, e a vivere bene la loro vita cristiana giorno dopo giorno. In totale, circa 19.000 persone hanno partecipato in questa "Javierada". Dopo la messa, siamo tornati a Pamplona, abbiamo cenato e poi abbiamo giocato insieme. È stata una giornata molto bella, colma di grazie spirituali per tutto il gruppo. Quasi tutti ci siamo confessati a Javier. Questo si è poi notato nel clima del gruppo, che era più gioioso e spirituale.

La domenica abbiamo potuto giocare una bella partita di calcio, abbiamo partecipato alla Messa e, dopo il pranzo, ognuno è tornato a casa. Molti ragazzi sono andati via con tristezza ma insieme entusiasti per il prossimo incontro. Questo incontro è loro servito per ricaricare le forze per poter proseguire con coraggio nella lotta quotidiana della vita cristiana.

Vogliamo ringraziare la parrocchia di Santa Teresa di Gesù a Pamplona, che ha accolto meravigliosamente il nostro gruppo questo fine settimana.

Vedi album fotografico

Suor Clare

Hermana Clare

Cose da fare prima possibile

Un breve scritto di Suor Clare a una giovane di cui era guida spirituale. Solo alcune brevi, ma incisive parole. Cinque consigli e un...

Reti sociali

Cerca

Choose Language

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok