Menu

NotizieNotizie del Focolare della Madre

Notizie 2016

Con P. Rodrigo

Prodrigo2Visita di P. Rodrigo Miranda (IVE), missionario ad Aleppo (Siria), a Zurita (Cantabria – Spagna), 9 maggio 2016.

Il 9 maggio abbiamo avuto il privilegio di poter conoscere meglio la profonda esperienza di fede che vivono i nostri fratelli perseguitati della Siria grazie alla visita di P. Rodrigo Miranda, sacerdote cileno appartenente all’Istituto del Verbo Incarnato (IVE) e missionario ad Aleppo (Siria).

P. Rodrigo Miranda è venuto a Zurita accompagnato dai delegati della Cantabria della Fondazione della Santa Sede “Aiuto alla Chiesa che Soffre” (ACS) e da un volontario di Madrid della stessa Fondazione, grazie ai quali è stato possibile questo grande regalo di poter ricevere la visita di questo missionario.

Nostra Madre, che si prende cura di ogni figlio con ogni particolare, ha voluto sorprendere P. Rodrigo con la canzone di “Tanti Auguri”, da lui inaspettata, cantata da tutti noi che eravamo a Zurita, e con un piccolo dono, visto che il giorno precedente era stato il suo 40º compleanno. Abbiamo festeggiato il suo compleanno tutti assieme in un modo molto semplice e familiare, e durante il pranzo e durante la conversazione alla fine del pranzo P. Rodrigo ha condiviso con la Comunità la sua esperienza come sacerdote in vari luogi di conflitto, come Betlemme, Striscia di Gaza, Egitto, Giordania e Siria.

ProdrigoCon semplicità si è lasciato fare le domande e ci ha resi partecipi dell’intensità di amore con cui si vive la fede in mezzo a una persecuzione raccapricciante. Alla domanda se aveva paura, ha risposto: “Il fatto è che non ho tempo di pensare se ho paura... C’è così tanto da fare che se l’ho avuta, non me ne sono reso conto!”. P. Rodrigo ci ha parlato sulla gioventù cattolica siriana e ci ha detto: “Ci sono molte vocazioni, perché vivono veramente la loro fede”.

Ci ha dato la benedizione del Signore in arabo e ci ha cantato il Padre nostro pure in arabo.

In seguito, H.M. Televisione ha avuto il privilegio di poterlo intervistare e così ha lasciato a tutti noi delle parole di fortezza e di autentica donazione a Gesù Cristo. “I cristiani che cosa fanno di fronte al martirio, di fronte all’orrore, di fronte alla sofferenza, di fronte al terrore? Guardano fisso a Gesù Cristo”.

Ringraziamo Dio che ci sta permettendo di conoscere anime così grandi e donate a Lui, provenienti da tutti questi paesi in conflitto e con persecuzione, e uniamoci per la comunione dei Santi a tutti coloro che sono autentici testimoni di Cristo nel mondo.

Grazie, Madre Santissima, per insegnarci come dobbiamo donarci ogni giorno.

Reti sociali

Cerca

Choose Language

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok