Menu
Categoria: Gennaio

marchaprovida1Marcia per il diritto alla vita a Washington D.C., dal 26 al 29 gennaio 2017.

Lo scorso 27 gennaio le Serve del Focolare della Madre, insieme a 14 ragazze da Jacksonville e da altre parti della Florida, hanno partecipato alla 44º marcia per il diritto alla vita a Washington, D.C. Questa marcia attira migliaia e migliaia di persone da tutti gli Stati Uniti, che si riuniscono per difendere la vita e combattere contro la legge dell'aborto, legge che ha permesso l'uccisione di quasi sessanta milioni di bambini dalla sua adozione nel 1973.

Il nostro pellegrinaggio per la marcia è iniziato mercoledì 26 gennaio con un viaggio di 12 ore, fino alla casa di una famiglia molto generosa che ogni anno apre le sue porte per accoglierci durante il nostro viaggio. Dopo il nostro arrivo, siamo andate subito a riposare, per poterci alzare presto il venerdì e partecipare alla marcia. Il 27 mattina siamo andate alla Messa celebrata dal Vescovo di Jacksonville, alla quale hanno partecipato tutti i pellegrini provenienti dalla Florida. Dopo la Messa, abbiamo fatto colazione e quindi ci siamo preparate per marciare insieme a più di cinquecentomila persone degli Stati Uniti, mostrando al mondo che non rimaniamo indifferenti all’atrocità dell'aborto.

marchaprovida2

Dopo la marcia, abbiamo cenato a casa di un amico che ha cucinato per tutte noi. Il giorno successivo, siamo andate a visitare la Basilica dell'Immacolata Concezione e il Santuario Nazionale di San Giovanni Paolo II. All'inizio del nostro pellegrinaggio, avevamo incoraggiato le ragazze ad offrire tutto ciò che avrebbero vissuto per qualche intenzione particolare. In questi due santuari, molte delle ragazze hanno affidato le loro intenzioni alla Vergine e a San Giovanni Paolo II.

La sera, le ragazze hanno mostrato i loro diversi talenti in un “concorso dei talenti”. Alcune ragazze hanno cantato, altre hanno ballato, una ragazza ha raccontato barzellette e un’altra ha fatto una lettura drammatica di Shakespeare. Ciascuna ha fatto quello che ha potuto per uscire da se stessa e rallegrare la vita delle altre.

Domenica 29 gennaio abbiamo iniziato il nostro viaggio di ritorno a Jacksonville (Florida), grate per tutte le grazie ricevute. Siamo arrivate a casa tardi, ma molto felici, ringraziando Dio per il dono della vita.

Vedi album fotografico

 

 

Suor Clare

Hermana Clare

Nessuno l’aveva dimenticata

Clare Hernàndez (Stati Uniti): Questo muro cadde in frantumi quando me ne dovetti andare da quel Paese così bello. Era come se Suor Clare fosse lì, dappertutto.

Reti sociali

Cerca

Choose Language

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok