Menu
Categoria: Giugno

vigiliasacerdote larga

Veglia di preghiera per i sacerdoti a Guayaquil (Ecuador), 3 giugno 2018.

vigiliasacerdote1Il giovedì prima della Solennità del Sacro Cuore di Gesù si celebra in Ecuador la festa di Gesù Cristo Sommo ed Eterno Sacerdote. Abbiamo pensato che poteva essere bello, approfittando della vicinanza delle due celebrazioni, fare una Veglia di preghiera rendendo grazie per il dono del Sacerdozio e chiedendo la santificazione dei sacerdoti. Abbiamo chiamato questa iniziativa: “Sacerdoti con il Cuore di Cristo”.

Ci siamo messi in contatto con tutti i sacerdoti che potevamo per invitarli a unirsi alla celebrazione accompagnati dai loro fedeli. Su dei foglietti abbiamo scritto il nome di Padre Rafael, di tutti i sacerdoti della diocesi, di tutti i Servi e di sacerdoti vicini al Focolare, affinché chi veniva potesse prendere uno di quei fogli e impegnarsi a pregare per loro per tutto l’anno.

Abbiamo iniziato con una Messa solenne nella quale ci hanno accompagnato nei canti i seminaristi di Guayaquil. Finita la Messa, abbiamo avuto un’Ora Santa nella quale vari sacerdoti hanno fatto una breve riflessione sul Sacerdozio e sull’Eucaristia, sul Cuore di Gesù, sulla misericordia e su Maria. Abbiamo inserito testi del Santo Curato D’Ars e abbiamo fatto una litania di richieste per i sacerdoti. Pareva di essere in Cielo.

vigiliasacerdote2

Alla fine dell’Ora Santa abbiamo iniziato turni di preghiera che sono durati tutta la notte. Un momento particolarmente emozionante si è avuto quando è arrivato un sacerdote, che, inginocchiatosi all’entrata della chiesa, è avanzato fino al presbiterio seguito da tutti i suoi fedeli, anche loro in ginocchio.

Ci hanno accompagnato, coprendo tutte le diverse ore, vari movimenti e parrocchie. I Servi non hanno smesso di confessare per tutta la notte. Ogni ora si offriva per il Papa, per i Vescovi, per Padre Rafael, per una comunità di Servi, per un gruppo di sacerdoti diocesani, inoltre per tutti i sacerdoti di un continente concreto. L’ora dalle tre alle quattro l’abbiamo offerta per quelli che hanno abbandonato il ministero sacerdotale.

È stato davvero un regalo che ci ha riempito di gioia e gratitudine per i tanti sacerdoti che sono stati e che sono presenti nella nostra vita, e ci hanno indotto alla preghiera affinché il Cuore di Gesù identifichi ognuno di loro con Cristo sacerdote.

Magari ogni giorno fossimo più grati al Signore per non averci lasciati soli, e per poter contare sulla Sua presenza grazie specialmente a sacerdoti che donano generosamente la loro vita perché altri “abbiano Vita”!

Vedi album fotografico

Suor Clare

Hermana Clare

Mi ha spinto a dire sì

Carmen Pérez (Spagna): La storia di Suor Clare mi ha aiutato molto in un momento di decisione. Vidi il documentario “O tutto o niente” proprio qualche giorno prima di fare un’esperienza vocazionale in un convento.

Reti sociali

Cerca

Choose Language

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok