Menu

Notizie 2018

Non abbiamo alcuna paura

cajaschicos larga

Pellegrinaggio di un gruppo di ragazzi a Cajas (Cuenca), Ecuador, dal 24 al 27 maggio 2018.

cajaschicos1Il gruppo del Focolare della Madre della Gioventù (HMJ) di Guayaquil, approfittando delle vacanze che aveva dal 24 al 27 maggio, ha deciso di fare un pellegrinaggio al Santuario mariano di Nostra Signora Custode della Fede. Il Santuario si trova nella piccola città di Cajas, in provincia di Cuenca: un bellissimo luogo circondato da verdi vallate e dalle montagne delle Ande ecuadoriane.

Venerdì mattina ci siamo svegliati alle 5.00 e siamo partiti dalla parrocchia alle 6.00 con il pullman. Il cambio di altitudine e il clima erano una croce da offrire. Guayaquil è al livello del mare, mentre il paese di Cajas si trova a circa 3.500 metri, ed era la prima volta che alcuni partecipanti (i trovavano nella Sierra a sentire quel freddo.

Siamo arrivati al Santuario alle 10 del mattino: per prima cosa siamo andati nel giardino dove si sono svolte la maggior parte delle apparizioni, avvenute dal 28 agosto 1988 al 3 marzo 1990. In quel periodo, nostra Madre apparve a Patricia Talbot, una ragazza che voleva fare la modella e intraprendere una vita di vanità. Tuttavia, con il passare del tempo, la Madonna conquistò il suo cuore, e Patricia decise di dedicare la sua vita a far conoscere anche agli altri il messaggio della Vergine Maria: conversione, preghiera del Rosario e visita al Santissimo Sacramento.

chicoscajas2

Nel giardino abbiamo pregato il Rosario, abbiamo intonato canti mariani ed abbiamo letto i messaggi che la Madonna aveva dato in quel luogo. Dopo questo bel momento di preghiera, abbiamo assistito alla Santa Messa nella cappella. Prima che iniziasse, un ragazzo, Javier Vásquez, è entrato nel Focolare della Madre della Gioventù e ha dato la sua testimonianza, dicendo di provare molta pace e gioia, non sapendo però come esprimerle. Padre Peter ha celebrato la Messa, ed anche le Serve hanno partecipato cantando, poiché anche loro erano in pellegrinaggio con un gruppo di ragazze. Dopo la Messa, ci siamo salutati ed abbiamo ringraziato la Madonna, chiedendoLe anche di aiutarci a essere fedeli nel cammino della santità.

Il secondo giorno siamo andati al Parco Nazionale di Cajas, poco distante dal Santuario, abbiamo mangiato e, alcuni dei partecipanti hanno scalato una montagna. Molti di loro non sapevano se andare o meno anche perché pioveva e la temperatura era molto bassa; tuttavia, hanno lasciato da parte le loro paure e sono andati. Quando abbiamo iniziato la camminata erano le 15.00, e dovevamo partire per Guayaquil verso le 17.30. Timorosi di non rientrare nei tempi programmati, pensavamo di non riuscire a raggiungere la cima della montagna, ma ad ogni passo che facevamo sembrava che stessimo per arrivare: e alla fine abbiamo raggiunto la cima! Una volta lì, abbiamo fatto 15 minuti di preghiera silenziosa, contemplando la creazione di Dio.

chicoscajas3Scendere la montagna è stata una sfida. Abbiamo riso molto perché il terreno era molto umido e siamo caduti spesso. Abbiamo dovuto attraversare diversi ruscelli bagnando gambe e piedi. Siamo arrivati al pullman alle 17.20 e siamo stati in grado di iniziare il viaggio di ritorno appena in tempo. Durante il viaggio abbiamo pregato la coroncina della Divina Misericordia, abbiamo cantato e alcuni hanno dormito a lungo.

Quando siamo arrivati a Guayaquil, abbiamo cenato tutti insieme e poi i ragazzi sono andati a dormire, stanchi, dopo una giornata intensa. Il giorno dopo, sabato, ci siamo svegliati di nuovo alle 5.00 del mattino per recitare il Rosario dell'aurora e partecipare  alla Messa. Poi siamo andati in un campo di calcio di un parrocchiano e abbiamo giocato. Lì abbiamo anche tenuto una riunione e pranzato. Siamo tornati in Parrocchia per vedere la finale di Champions League Real Madrid-Liverpool.

La sera, come ogni sabato del mese di maggio, ogni gruppo della Parrocchia ha cantato un canto alla Madonna. Quest'anno l'HMJ ha scelto di cantare "No tenemos nuingún miedo” [N.D.R.: “Non abbiamo alcuna paura"], un canto allegro che riassume molto bene la spiritualità del Focolare della Madre.

Dopo cena - era ancora presto - abbiamo fatto una veglia di preghiera mariana nel parco di Semanes dove c'è stata l'esposizione del Santissimo Sacramento e i sacerdoti hanno fatto dei canti di lode a Gesù. Ogni sacerdote ha fatto una riflessione di pochi minuti per aiutare tutti a pregare.

Il giorno dopo i ragazzi hanno potuto finalmente dormire un paio d'ore in più. Dopo colazione hanno imparato a fare il “banana bread”, e dopo la Messa, nell’incontro del Focolare, hanno potuto assaggiarlo: era buonissimo! Durante l'incontro molti ragazzi hanno dato le loro testimonianze personali raccontando le grazie ricevute durante quel fine settimana. Molti sono stati poco bene a Cajas, ma questo li ha aiutati a crescere perché potevano offrire il loro malessere come sacrificio.

Siamo grati a nostra Madre per tutte le grazie che abbiamo ricevuto, e Le chiediamo di aiutarci a crescere nella nostra vita spirituale.

Vedi album fotografico

Suor Clare

Hermana Clare

Suor Clare e i cristiani perseguitati

Karolina Vera : Sr. Clare stava vivendo come una vera cristiana, morendo ai suoi gusti e desideri. Mi disse che avevamo una grande...

Reti sociali

Cerca

Choose Language

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok