Menu
Categoria: Agosto

campa ita chicos larga

Primo campo estivo per ragazzi a Brescia (Italia), dal 22 al 29 luglio 2017.

ita chicos1

Quest’estate noi Servi del Focolare della Madre abbiamo fatto il nostro primo campo estivo per ragazzi in Italia, concretamente nella località di S. Colombano in provincia di Brescia. Eravamo un gruppo di venti ragazzi tra gli 8 e i 14 anni, una coppia sposata di laici del Focolare, che ha cucinato benissimo, e due Servi.

All’inizio pensavamo che l’ubicazione del campo estivo avrebbe dato dei problemi, visto che era vicino a un bar. Infatti la prima sera, che era sabato, quel posto sembrava una discoteca! Ci ha fatto pensare a quello che diceva S. Luigi M. Grignion de Montfort: “Se un’attività apostolica non inizia con dispiaceri e sofferenze, non darà frutto”. Grazie a Dio questo non è più successo e abbiamo approfittato di questa opportunità per parlare ai ragazzi sul vuoto di questo mondo.

Durante la settimana c’è stata una grande varietà di attività. I giorni trascorrevano rapidamente tra giochi, momenti di preghiera e Messa nella parrocchia del paese.

Una cosa che è piaciuta moltissimo ai ragazzi è stata quella di poter fare il bagno in un fiume con delle cascate nel quale si tuffavano. Oltre ad essere divertente è stato molto necessario per il caldo che faceva.

ita chcos 2

Un altro giorno divertente è stato quello in cui abbiamo diviso i ragazzi per età per fare una camminata. I più grandi sono andati con P. Luke a scalare una montagna di 2.250 metri di altitudine, in cima alla quale hanno celebrato la Messa. I più piccoli, invece, sono rimasti con F.llo Nicolás per trascorrere una bellissma giornata in boschi incredibili, cascate cristalline e un cibo fantastico con cui ci hanno ricevuto i nostri cuochi nel tornare a casa.

Nostro Signore non ha neppure smesso di riversare abbondanti grazie durante questi giorni. Molti dei ragazzi hanno raccontato emozionati come avevano sentito la vicinanza e l’affetto di Gesù nell’avvicinarsi individualmente al Santissimo Sacramento. C’è stato anche un ragazzo che è diventato devoto del Rosario e, dopo aver imparato a memoria i vari misteri, era il primo a ricordarli a chi li dimenticava. Nostra Madre, la Madonna, aveva proprio toccato il suo cuore.

chicos ita 3

Si potrebbe anche dire che tra di loro si notava un vero spirito di fraternità e che hanno vissuto con autenticità il motto del campo: “La gioia di vivere”. Oltre a ciò ogni squadra ha fatto una bandiera che rappresentava il suo santo protettore. Alla fine del campo sono venute le famiglie dei ragazzi per mangiare assieme a noi e per condividere ciò che avevamo vissuto durante quei giorni.

Noi Servi del Focolare della Madre desideriamo ringraziare le Serve, le famiglie e Don Francesco, il parroco di Sant’Apollonio, Lumezzane, per aver reso possibile che questo campo estivo sia stata un’esperienza indimenticabile per tutti. Speriamo di ripeterlo presto!

Vedi album fotografico



Suor Clare

Hermana Clare

Mai dimenticare tutto ciò che hanno sofferto per me.

Non so spiegare la gioia e il desiderio entusiasta che ho di soffrire per il Signore. Tutto mi sembra poco.

Reti sociali

Cerca

Choose Language