Menu
Categoria: Aprile

convisgeniales larga

Incontro per ragazze a Chone (Ecuador) dal 14 al 15 aprile 2018.

convisgeniales1

Nel fine settimana del 14 e 15 aprile abbiamo avuto un incontro per ragazze a Chone, Ecuador.

Abbiamo iniziato l'incontro sabato alle 16. Le ragazze più grandi si sono occupate dell'incontro che facciamo con le bambine tutti i sabati, con giochi, riunione, momento di preghiera ecc.

Alle 18, dopo che le piccole se ne erano andate, le quasi trenta ragazze grandi hanno avuto un momento di riposo e di riflessione con i video di Catholic Stuff, e c'è stato anche un momento per preparare una super cena con salsicce impanate! Alle 19 abbiamo pregato i vespri e siamo andate a Messa nella parrocchia di San Gaetano.

Dopo la Messa e la cena c'è stato un momento molto emozionante. Sono state spente le luci della sala da pranzo e tutto si è riempito di mistero. Abbiamo iniziato il famoso “gioco della corda”. Abbiamo spiegato le regole alle ragazze: dovevamo bendare loro gli occhi e accompagnarle fino all'inizio di un percorso. La cosa fondamentale era che dovevano rimanere attaccate ad una corda per non perdersi, dato che non ci vedevano per tutto il percorso. Questa corda rappresentava il Signore. Dobbiamo aggrapparci forte alla Sua mano e non lasciarla, succeda quel che succeda, per non perderci nel cammino della vita e poter arrivare alla meta finale, il Cielo. Dopo la spiegazione sono uscite ad una ad una per iniziare il percorso segnato “dalla corda” che circondava il recinto esterno della parrocchia. Non mancavano ostacoli o difficoltà da superare nel lungo tragitto, che ogni ragazza affrontava secondo la sua personalità. Inoltre lungo la strada c'erano "angeli" che le incoraggiavano e le aiutavano, ma c'erano anche voci che cercavano di confondere il sentiero e scoraggiarle dal raggiungerne la fine e le invitavano a lasciar andare la corda. Una parabola vivente di ciò che sono le lotte della vita. Dopo aver passato molte peripezie, sono riuscite a raggiungere la fine della corda. Lì venivano invitate a seguire una guida in un luogo misterioso. Quando tutte sono arrivate, è stato detto loro che potevano togliersi la benda. Si trovavano di fronte al tabernacolo della parrocchia e all'immagine della Madonna. L'atmosfera era molto bella, piena di luce. Abbiamo cominciato a cantare e l'impressione fu forte. Hanno tutte intuito lo scopo del gioco: vale la pena soffrire ciò che si deve soffrire per raggiungere la meta, per raggiungere il Paradiso.

convisgeniales3

C'è stato un momento di canti e la lettura di una lettera che Gesù ha indirizzato loro: queste idee ed esperienze sono servite come ultimo pensiero prima di dormire, occupando tutti gli spazi possibili al piano terra della casa delle suore. Una notte molto emozionante.

La mattina dopo abbiamo partecipato alla Messa in parrocchia e poi abbiamo avuto un momento di preghiera in casa. Quindi è iniziata una gara fotografica sulla vita di Sr. Clare. Abbiamo costituito diversi gruppi, e ognuno ha ricevuto una parte scritta della vocazione di Sr. Clare. Dovevano fare delle foto con situazioni che facevano riferimento alla vocazione della suora. Il prodotto finale l'abbiamo visto nel pomeriggio.

Dopo il gioco ci siamo divise in più auto e siamo andate a mangiare alle cascate, dove abbiamo cantato e giocato nell'acqua.

Al ritorno abbiamo visto il risultato finale della gara di foto, ricostruendo così la vocazione di Sr. Clare in un modo molto divertente e arricchente per tutti. L'incontro si è concluso alle 18.00 con i cuori pieni di gioia per tutto ciò che avevamo vissuto. Il giorno dopo abbiamo assistito alla prima visione del film della nostra cara Sr. Clare.

Vedi album fotografico

Suor Clare

Hermana Clare

I sussurri del demonio

Le tue costanti paure su quello che potrebbe pensare la gente di te, ti paralizzano.

Reti sociali

Cerca

Choose Language