Menu
Categoria: Maggio

pilgrimagetospain largo

Pellegrinaggio dall’Irlanda alla Spagna, dal 16 al 20 maggio 2018.

pilgrimagetospain1

Raccogliamo qui le testimonianze di vari pellegrini irlandesi:

“Mercoledì 16 maggio noi, un gruppo dall’Irlanda, ci siamo riuniti nell’aeroporto di Dublino per volare a Santander, Spagna. Le suore, Sr. Ruth Maria e Sr. Megan, della comunità di Roscommon, avevano organizzato un pellegrinaggio. Dopo essere arrivati a Santander, siamo andati alla casa delle Serve del Focolare a Barcenilla (Cantabria). Lì abbiamo potuto vedere la cappella e lo studio della televisione e della radio che hanno allestito. È impressionante vedere il loro lavoro e tutta l’evangelizzazione che si realizza con i mezzi di comunicazione. Le suore sono state molto accoglienti e abbiamo cenato con loro prima di andare alla casa dei Servi a Las Presillas.

Il giorno seguente, giovedì, le suore ci sono venute a prendere e siamo andati tutti in pulmini a Covadonga, dove abbiamo celebrato la Messa nella grotta dove la Madonna è intervenuta miracolosamente per dar inizio alla Riconquista della Spagna contro i musulmani. Abbiamo trascorso il giorno ammirando la bellezza del Santuario e del paesaggio.

Il venerdì siamo andati al monastero di Santo Toribio de Liébana per vedere la reliquia più grande della Croce di Cristo. Lì abbiamo anche recitato la coroncina della Divina Misericordia.

Il sabato è stato il grande giorno, il giorno in cui siamo andati a Garabandal. Era bello vedere che questo luogo così speciale ha conservato la sua semplicità di luogo di pellegrinaggi. Era emozionante seguire i passi delle veggenti Conchita, Jacinta, Mari Loli e Mari Cruz. Ho appreso che mentre la Madonna a Lourdes si è manifestata come “Immacolata Concezione” e a Fatima come “Madonna del Rosario”, a Garabandal si è rivelata come “Nostra Madre”.

Per pranzo abbiamo condiviso un pasto spagnolo nel paesino e quindi siamo andati ai pini per recitare il rosario, e lì c’era la possibilità di confessarsi. Dopo il giorno trascorso a Garabandal con nostra Madre, siamo andati alla casa delle suore a Barcenilla per celebrare la Veglia di Pentecoste. Mi hanno colpito molto i giovani e l’entusiasmo della comunità. Mi ha colpito anche il film della costruzione della casa dei Fratelli a Las Presillas. Quando siamo andati alla Casa Madre delle suore a Zurita, alcune delle suore più giovani hanno condiviso la loro testimonianza con noi, raccontando quello che le ha attratte a questo stile di vita. Mi ha fatto ricordare di quando io ero giovane e molta gente ancora considerava la vocazione religiosa come una chiamata nobile. È stato impressionante vedere l’arte di Suor Karen e di Suor Blanca nelle cappelle delle case delle Suore e dei Servi. Il loro lavoro è sorprendente e commovente.

pilgrimagetospain2

Sentiamo che questo pellegrinaggio è un segno di speranza, e ci ha fatto ricordare che nostra Madre sempre si prende cura di noi. Ho approfittato molto dei giorni passati a Las Presillas con i Servi. È un’oasi di pace”.

- Padre Eamonn O’Connor

Eravamo molto emozionati quando Suor Ruth ha menzionato l’opportunità di andare in Spagna in pellegrinaggio a visitare le case delle suore e Garabandal. Era da molti anni che volevamo andare a visitare Garabandal, ed è stato molto speciale. Sarebbe impossibile dire tutto quello che è successo, ma basti dire che questo pellegrinaggio è stato molto più di quanto ci aspettassimo. Ci ha rallegrato molto vedere la gioia, la allegria e l’amore irradiato dalle suore, dalle novizie e dalle candidate. Ci hanno aiutato molto i giorni di viaggio, le visite alle diverse case dei Servi e delle Serve, l’arte di Suor Karen, le conversazioni durante i viaggi, e vedere che nel gruppo c’era solo gente buona. Ora sappiamo il perché della vostra gioia.

- Irene e Anthony McGrath

pilgrimagetospain3

Questi quattro giorni in Spagna mi hanno aiutato molto nel mio cammino spirituale interiore e ho sentito come una novità dentro di me. La mia esperienza di questo pellegrinaggio è stata qualcosa di totalmente inaspettato e unico, non solo per l’opportunità di vedere tanti luoghi santi, ma anche per aprirmi ad un’esperienza che ha rinnovato la mia vita spirituale. Non dimenticherò mai tutto quello che ho vissuto perché è stata una grande fonte di ispirazione per me. Ringrazio Dio anche per aver conosciuto Padre Félix, che se Dio vuole un giorno rivedrò.

- P. Pravin

Il pellegrinaggio in Spagna è stata una buona esperienza. Per noi la parte migliore è stata quando siamo andati a Garabandal. Avevamo sentito parlarne prima, ma mai avevamo pensato che sarebbe arrivata l’occasione per poterci andare. È stato molto bello. Ci sono piaciute anche le meditazioni del Padre la mattina per aiutarci a pregare. Abbiamo avuto un gioiosa Veglia di Pentecoste. Le case dei Servi e delle Serve sono belle, grazie al duro lavoro dei Fratelli e delle Suore. Si vede veramente la mano di Dio e di nostra Madre nelle loro vite.

- Tony e Mary

Cantare, ridere, pregare e prendere un po’ di tempo per staccarmi dalle preoccupazioni del mondo e dalla vita normale: questa è stata la mia esperienza in questo pellegrinaggio. Era anche molto bello poter avere tempo per fare adorazione tutti i giorni, andare a Messa e inoltre visitare Garabandal. Ho voglia di tornare.

- Christina

pilgrimagetospain4

È stata un’esperienza geniale per me e mi ha aiutato molto nella vita di preghiera. Covadonga è stato molto speciale per me. Ho trovato anche molta pace a Garabandal. Sono molto impressionata dalla vita che fanno le suore e della gioia con cui vivono.

- Florence

Gli incontri e i pellegrinaggi del Focolare della Madre sono ciò che mi fanno andare avanti. L’esempio delle suore e di come vivono la loro vita mi ispira molto. Questo pellegrinaggio mi ha insegnato molte cose, ma ho visto che devo metterci anche un po’ dalla mia parte, devo metterci del mio per tirare fuori il più possibile da questa esperienza. Tutte le suore lavorano molto e sono molto felici.

Una cosa che mi è piaciuta molto è stato quando siamo andati a Garabandal con le suore e le postulanti, pregando il rosario e cantando ai pini. Un’altra cosa che mi ha aiutato molto nel pellegrinaggio sono state le conversazioni dopo cena, il parlare a tavola con le suore e quando eravamo in macchina.

- Eithne

La mia parte preferita del pellegrinaggio è stata quando siamo andati alla Casa Madre delle suore a Zurita. Ci siamo seduti tutti insieme sotto la quercia e alcune suore hanno raccontato la loro testimonianza. È stato molto interessante ascoltare le varietà delle chiamate. Poi abbiamo visto la tipografia e come fanno la rivista. Io ammiro la loro dedizione perché mi pareva un lavoro molto difficile. Anche mia madre e mia sorella stavano viaggiando con me, ed è piaciuto loro molto. Se avessero la possibilità di tornare, tornerebbero. Non solo ho potuto vedere il paesaggio così bello della Spagna, ma questo pellegrinaggio mi ha anche aiutato ad avvicinarmi alla Madonna. Viva la Spagna! Viva il Focolare della Madre!

- Dania

Vedi album fotografico

Suor Clare

Hermana Clare

Sentivo il cuore ardermi dentro

Suor Virginio Mwasu (Tanzania): Spero che, dopo aver visto questo documentario, possa iniziare ad essere una persona diversa.

Reti sociali

Cerca

Choose Language