Menu

Rivista H.M.La Rivista H.M. è una pubblicazione bimestrale in cui troverai tutto ciò che stavi cercando: Interviste, iniziative, testimonianze, formazione, notizie, Papa Francesco, vita...

Como conobbi il Focolare

1997 - 17 anni

2004 - 24 anni

 

Avevo diciassette anni quando conobbi il Focolare. Sono già sette anni che ne faccio parte, e continuo con lo stesso entusiasmo o forse ancora di più che la prima volta che pronunciai il mio primo impegno. Posso dire che il mio amore per il Focolare non è venuto meno in nessun momento, ma allo stesso tempo devo riconoscere che tutto ciò che ho ricevuto è stato Grazia di Dio.

Tutto iniziò grazie a degli amici che mi invitarono a un incontro della Settimana Santa con il Focolare della Madre. Io mi precipitai ad andarci, non tanto per il desiderio di incontrarmi con Dio, ma per questi ragazzi che erano così... così autentici. Non ebbi dubbi nell'accettare la proposta.

 

Come conobbi il Focolare 

1988 - 13 anni

2005 - 30 anni

Come conobbi il Focolare?... Io direi piuttosto che il Focolare conobbe me. Mi spiego: mio padre era stato un grande amico di Mamie fin da giovanissimo. Passava tutto il tempo libero in casa sua. Ella partecipò alla sue nozze e, quando io nacqui, mi regalò una medaglia... Perciò, prima di essere cosciente, avevo già avuto un primo contatto con colei che sarebbe stata il seme interrato e offerto, che avrebbe dato come frutto il Focolare. Il Focolare era entrato nella mia vita persino prima che esso nascesse. Che fortuna ho avuto, vero?

Como conobbi il Focolare

Sogno... di un chierichetto, biondo e timidino. E sogno... di un sacerdote il cui cuore pieno d’amore consola, guida, santifica...

A che pro queste frasi all’inizio di un articolo? Immagino che, chi più chi meno, tutti si stiano facendo queste domande. Ebbene, tutto è molto semplice, perché nei piani di Dio tutto è semplice, persino ciò che a noi sembra complicatissimo, quasi un mistero che non possiamo capire e spiegare.

Come conobbi il Focolare

Toluca (Messico)

1998 - 23 anni

2006 - 31 anni

Ciao, sono Suor Leticia Enríquez. La domanda è come conobbi il Focolare della Madre? Beh, sono nata nella città di Toluca, in Messico. Tutto iniziò nel '98, quando alcuni amici di famiglia ci telefonarono invitandoci a una conferenza e poi a Messa in una chiesa di Città del Messico (a un’ora e mezzo da dove vivevo). La conferenza era tenuta da un sacerdote, fondatore di un ordine religioso, che veniva dalla Spagna insieme a Madre Anna e ad un’altra suora. Ci avrebbe spiegato come era nato il Focolare della Madre e quali erano le sue missioni.

Come conobbi il Focolare - S.lla Sara Jiménez Murcia

1998 - 13 anni

2006 - 21 anni

Il Signore mi fece il grande dono di farmi conoscere il Focolare quando avevo 13 anni. Fu grazie a mia sorella Anna. Ella andò a studiare Lavoro Sociale all’Università di Cuenca, poiché a Ciudad Real, dove abitavamo, non esistevano studi di tal genere. Lì, provvidenzialmente, erano arrivate nello stesso periodo due postulanti delle Serve del Focolare della Madre, che la invitarono un giorno a pranzo a casa loro, un’altra volta ad un ritiro, e così via. Riassumendo la storia... mia sorella si entusiasmò per il Focolare tanto che, quando veniva a casa i fine settimana, non smetteva di parlare di quel Focolare che aveva conosciuto. Questa parola mi faceva venire in mente solo il Focolare per i Pensionati che era vicino a casa mia, dove i “nonnetti” andavano a giocare a biliardo e a passare il tempo. Io la osservavo stupita, e pensavo fra me e me: “poveretta, qualcuno le ha riempito la testa di grilli”.

Come Conobbi il Focolare - Ana M. Lapeña Parreño

2001 - 14 anni

2006 - 19 anni

Sempre definiamo il Focolare come il regalo che il Signore vuole fare a sua Madre e noi persone del Focolare ci sentiamo come anime che Nostra Madre ha scelto per Sé.

Penso che Nostra Madre mi abbia preso per Sé nel giorno in cui i miei genitori mi hanno consacrato e Lei, mettendomi sotto il manto della Vergine del Pilar quando ero piccola.

Come Conobbi il Focolare

1995 - 17 anni
2006 - 28 anni

Per parlare di come conobbi il Focolare, devo necessariamente parlare prima di come lo conobbe S.lla Estela, mia sorella.

Ella aveva assistito agli esercizi spirituali diretti da P. Félix, Servo del Focolare della Madre, verso la fine del 1995. Lì alcune Serve del Focolare parteciparono agli esercizi delle giovani del Focolare, facendo anche il servizio di cuoche. Rimase così innamorata di quella spiritualità che arrivò a casa veramente entusiasmata.

Estela apparteneva al Rinnovamento Carismatico, perciò ero abbastanza abituata a sentirla parlare di Dio. Io invece ero molto più fredda spiritualmente. Era da tempo che avevo abbandonato i sacramenti e il Signore era diventato per me Qualcuno che, se esisteva, era troppo distante per avere qualcosa da dire sulla mia vita.

Come Conobbi il Focolare

Inizio dicendo che Dio non si lascia mai superare in generosità, perché posò i Suoi occhi misericordiosi su di me perché io formassi parte del regalo di Sua Madre, il Focolare.

Avevo sedici anni quando lo conobbi. Stavo studiando in una scuola di religiose, arrivò il tempo delle vacanze e i miei fratelli mi dissero che avevano visto delle suore vestite di bianco e un prete con abito talare. Quello delle suore era qualcosa di normale, ma quello del prete era strano, perché non ne avevamo mai visto uno con l’abito talare, solo nei film. Pensavo che forse erano le suore della mia scuola, ma mi sbagliavo.

Più tardi un’amica mi raccontò che qui a Chone erano arrivate delle suore spagnole, ed io mi ricordai di quelle di cui mi avevano parlato i miei fratelli: effettivamente erano le stesse. Mi interessai per conoscerle, ma non sapevo nulla di loro, né dove vivevano, né di che congregazione fossero, solamente che erano spagnole e che erano a Chone. Perciò mi dimenticai di loro.

Come Conobbi il Focolare

 

Il mio primo contatto con il Focolare avvenne nell’anno 2000. Avevo appena passato un periodo molto difficile, alcuni mesi prima, e grazie ad esso ero ritornato alla pratica della mia fede.

Scoprendo la devozione alla Divina Misericordia e sentendomi attratto a praticarla, ebbi una vera conversione in cui sperimentai in modo molto personale l’infinito amore che Dio ha per ciascuno di noi. Questo portò ad un cambiamento radicale nella mia vita rispetto a quella che stavo vivendo fino ad allora. Prima ero così depresso che pensavo al suicidio, e non sapevo perché. Adesso, guardandomi indietro, mi rendo conto che la spiegazione di tale disperazione stava nella falsità e nel vuoto di vivere, nell’illusione e nelle menzogne che il mondo ti presenta come cammino da seguire. Ero perduto e senza vita. Dio mi tirò fuori dal buco nero in cui mi trovavo, e per questo Lo ringrazio.

 

Come Conobbi il Focolare
Fratello José Luis Saavedra 

L’estate in cui conobbi il Focolare avevo 18 anni. Avevo finito il primo anno di corso di Belle Arti e consideravo la fede solo come un insieme di regole che mi impedivano di essere felice, ma che potevano salvarmi. Ero disorientato, ma avevo fede.

Ciò nonostante, durante l’ultimo anno, stavo veramente soffrendo nel vedere tutta l’incoerenza in cui vivevo e nel non essere capace di mantenermi in Grazia di Dio. Ero legato a ciò che vedevo come male e non riuscivo a liberarmene. Ma, siccome pregavo appena, da dove mi sarebbe venuta la forza? Credo che il problema fosse che non conoscevo alternative, nessun cammino pulito ed attraente. 

Suor Clare

Hermana Clare

«Lì c’è l’angelo a cui vogliamo tanto bene»

Stacy Larmoyeux (Jacksonville, Stati Uniti): Ciò che mi piaceva di più di Sr. Clare erano il suo sorriso e la sua capacità di rendere felici tutti coloro che la circondavano.

Reti sociali

Cerca

Choose Language