Menu

Giubileo Straordinario della Misericordia8 dicembre 2015 - 20 novembre 2016.

Iubilaeum Misericordiae

“Che la tua misericordia, Signore, venga su di noi, come lo speriamo da te”

L’8 dicembre, solennità dell’Immacolata Concezione di Maria, Papa Francesco ha aperto il Giubileo Straordinario della Misericordia. Siamo invitati a fissare lo sguardo sul volto misericordioso del Signore, perché, così come “Gesù di Nazareth con la sua parola, con i suoi gesti e con tutta la sua persona rivela la misericordia di Dio”, le nostre parole, i nostri gesti e tutta la nostra vita possa rendere visibile a ogni essere umano quanto è amato dal Padre (cfr. Misericordiae Vultus).

“Abbiamo sempre bisogno di contemplare il mistero della misericordia. È fonte di gioia, di serenità e di pace. È condizione della nostra salvezza. Misericordia: è la parola che rivela il mistero della SS. Trinità. Misericordia: è l’atto ultimo e supremo con il quale Dio ci viene incontro. Misericordia: è la legge fondamentale che abita nel cuore di ogni persona quando guarda con occhi sinceri il fratello che incontra nel cammino della vita. Misericordia: è la via che unisce Dio e l’uomo, perché apre il cuore alla speranza di essere amati per sempre nonostante il limite del nostro peccato” (Misericordiae Vultus, 2).

In questa sezione puoi trovare tutto il materiale che abbiamo offerto durante il Giubileo della Misericordia.


Se desideri ricevere i suggerimenti settimanali per vivere bene questo Giubileo, iscriviti qui:


Sito web ufficiale del Giubileo della Misericordia,
pubblicato dal Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione:

Jubileo it

Logo

logo it

Misericordiosi come il Padre

Il logo e il motto offrono insieme una sintesi felice dell’Anno giubilare. Nel motto Misericordiosi come il Padre (tratto dal Vangelo di Luca, 6,36) si propone di vivere la misericordia sull’esempio del Padre che chiede di non giudicare e di non condannare, ma di perdonare e di donare amore e perdono senza misura (cfr. Lc 6,37-38).

Il logo – opera del gesuita Padre Marko I. Rupnik – si presenta come una piccola summa teologica del tema della misericordia. Mostra, infatti, il Figlio che si carica sulle spalle l’uomo smarrito, recuperando un’immagine molto cara alla Chiesa antica, perché indica l’amore di Cristo che porta a compimento il mistero della sua incarnazione con la redenzione. Il disegno è realizzato in modo tale da far emergere che il Buon Pastore tocca in profondità la carne dell’uomo, e lo fa con amore tale da cambiargli la vita. Un particolare, inoltre, non può sfuggire: il Buon Pastore con estrema misericordia carica su di sé l’umanità, ma i suoi occhi si confondono con quelli dell’uomo. Cristo vede con l’occhio di Adamo e questi con l’occhio di Cristo. Ogni uomo scopre così in Cristo, nuovo Adamo, la propria umanità e il futuro che lo attende, contemplando nel Suo sguardo l’amore del Padre.

La scena si colloca all’interno della mandorla, anch’essa figura cara all’iconografia antica e medioevale che richiama la compresenza delle due nature, divina e umana, in Cristo. I tre ovali concentrici, di colore progressivamente più chiaro verso l’esterno, suggeriscono il movimento di Cristo che porta l’uomo fuori dalla notte del peccato e della morte. D’altra parte, la profondità del colore più scuro suggerisce anche l’imperscrutabilità dell’amore del Padre che tutto perdona.

Preghiera

Preghiera di Papa Francesco per il Giubileo

papafranweb

Signore Gesù Cristo,
tu ci hai insegnato a essere misericordiosi come il Padre celeste,
e ci hai detto che chi vede te vede Lui.
Mostraci il tuo volto e saremo salvi.
Il tuo sguardo pieno di amore liberò Zaccheo e Matteo dalla schiavitù del denaro;
l’adultera e la Maddalena dal porre la felicità solo in una creatura;
fece piangere Pietro dopo il tradimento,
e assicurò il Paradiso al ladrone pentito.
Fa’ che ognuno di noi ascolti come rivolta a sé la parola che dicesti alla samaritana:
Se tu conoscessi il dono di Dio!

Tu sei il volto visibile del Padre invisibile,
del Dio che manifesta la sua onnipotenza soprattutto con il perdono e la misericordia:
fa’ che la Chiesa sia nel mondo il volto visibile di Te, suo Signore, risorto e nella gloria.
Hai voluto che i tuoi ministri fossero anch’essi rivestiti di debolezza
per sentire giusta compassione per quelli che sono nell’ignoranza e nell’errore:
fa’ che chiunque si accosti a uno di loro si senta atteso, amato e perdonato da Dio.

Manda il tuo Spirito e consacraci tutti con la sua unzione
perché il Giubileo della Misericordia sia un anno di grazia del Signore
e la tua Chiesa con rinnovato entusiasmo possa portare ai poveri il lieto messaggio
proclamare ai prigionieri e agli oppressi la libertà
e ai ciechi restituire la vista.
Lo chiediamo per intercessione di Maria Madre della Misericordia
a te che vivi e regni con il Padre e lo Spirito Santo per tutti i secoli dei secoli.

Amen.

 

Pubblicazioni

franciswebPapa Francesco

Annuncio del Giubileo della Misericordia, 13 marzo 2015.

Bolla di indizione del Giubileo Straordinario della Misericordia, "Miseridordiae Vultus".

Lettera del Santo Padre a Mons. Rino Fisichella, Presidente del Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione.

Omelie del Santo Padre per il Giubileo.

Angelus / Regina Coeli del Santo Padre per il Giubileo.

Catechesi del Papa Francesco sul Giubileo della Misericordia.

Messaggio di Papa Francesco per il Giubileo dei Ragazzi e Ragazze.

hijo prodigoweb

Documenti del Magisterio della Chiesa:

Lettera Enciclica Dives in Misericordia di San Giovanni Paolo II.

Lettera Apostolica Misericordia Dei, su alcuni aspetti della celebrazione del sacramento della penitenza, di San Giovanni Paolo II.

Documenti del Concilio Vaticano II.

Catechismo della Chiesa Cattolica

Compendio del Catechismo della Chiesa Cattolica


 

Articoli

articulo.misericordia

GIUBILEO DELLA MISERICORDIA
"Misericordiosi come il Padre"

Questo Anno Santo, con cui il Papa vuole ricordare alla Chiesa che “Gesù Cristo è il volto della misericordia del Padre” (MV, nº 1), è iniziato con l’apertura della Porta Santa della Basilica di San Pietro del Vaticano, l'8 dicembre 2015, Solennità dell’Immacolata Concezione; e si concluderà con la chiusura della stessa, il 20 novembre 2016, Solennità di Gesù Cristo, Re dell’Universo.

Leggi tutto...

settimana dopo settimana

Se vuoi vedere i suggerimenti settimanali offerti per vivere bene questo Giubileo Straordinario della Misericordia, clicca qui.

Se desideri ricevere questi suggerimenti via mail, iscriviti qui:

 

 

Suor Clare

Hermana Clare

Mai dimenticare tutto ciò che hanno sofferto per me.

Non so spiegare la gioia e il desiderio entusiasta che ho di soffrire per il Signore. Tutto mi sembra poco.

Reti sociali

Cerca

Choose Language